Logo Pro Helvetia


NEWSLETTER 05.02.2016

""

La scorsa primavera, ha suscitato scalpore l’annuncio della casa editrice Diogenes di rinunciare in futuro per motivi economici a un proprio stand alla Fiera del libro di Francoforte. Questa notizia è stata da tutti interpretata come un segnale delle condizioni precarie in cui versano oggi gli editori e i librai svizzeri. Per garantire maggiore visibilità all’estero ai libri elvetici, Pro Helvetia lancia ora un nuovo strumento di promozione, grazie al quale tutti gli attori del settore librario (incluse le associazioni degli editori) potranno pubblicizzare i libri svizzeri all’estero collaborando con fiere, festival e altri eventi letterari. Non basta infatti che i libri vengano scritti e pubblicati, ma devono anche essere letti.

 

Pro Helvetia Comunicazione

 
""

Intercettare meglio i potenziali lettori

Dal 2012 Pro Helvetia sostiene la presenza delle associazioni degli editori SBVV, ASDEL e SESI alle principali fiere internazionali del libro. Quale novità, nel periodo 2016-2020 fornirà un aiuto finanziario agli attori del settore letterario e librario che intendono promuovere il libro svizzero all’estero, e in particolare le pubblicazioni legate all’arte, alla fotografia e al design e la letteratura per l’infanzia. In questo modo, Pro Helvetia vuole contribuire in misura crescente alla visibilità internazionale dell’editoria elvetica. Ulteriori informazioni su: www.prohelvetia.ch


Volti nuovi a Pro Helvetia

Avvicendamenti nel Consiglio di fondazione di Pro Helvetia: Susanna Fanzun subentra all’uscente Claudia Knapp. Regista di documentari e giornalista indipendente, la cinquantaduenne è una profonda conoscitrice del panorama culturale e mediatico romancio. Peter Kraut (musica elettronica) e Cristina Foglia (letteratura) sono invece i nuovi membri della Commissione di esperti. Inoltre la Fondazione dispone ora di esperti indipendenti per l’arte circense contemporanea e il teatro musicale. Maggiori informazioni sull’organizzazione di Pro Helvetia su: www.prohelvetia.ch


 
""

Giornate della letteratura araba al Literaturhaus di Zurigo

Le «Giornate della letteratura araba» sono dedicate alla trattazione letteraria dei profondi mutamenti che tengono con il fiato sospeso il mondo arabo. Dal 26 al 28 febbraio, il Literaturhaus di Zurigo ospiterà autrici e autori, musicisti, traduttori ed editori egiziani, tunisini e libanesi. Insieme ai loro colleghi svizzeri, durante tavole rotonde, letture pubbliche e concerti cercheranno di elaborare nuove visioni della società e di trovare un linguaggio specifico adatto a tale scopo. Biglietti e programma su: www.literaturhaus.ch


Focus sul Sudafrica al Festival Antigel

«South Africa, what’s up?» Alle visitatrici e ai visitatori del leggendario Festival Antigel, questa di per sé semplice domanda offrirà fino al 14 febbraio prospettive sorprendenti sulla scena culturale contemporanea del Sudafrica. In «Influences of a Closet Chant», Albert Silindokuhle Ibokwe Khoza esplora la sessualità, la religione e lo sradicamento mediante canti e balli tradizionali. Tra gli altri eventi in cartellone figurano Card on Spokes l’8 febbraio e la South Africa Clubbing Night, con, tra gli altri, Black Coffee e Nojinza, il 6 febbraio. Programma su: antigel.ch


 
""

Dieci videogiochi svizzeri a San Francisco

La «Game Developers Conference», che avrà luogo dal 14 al 18 marzo, è considerata la principale vetrina internazionale per le nuove idee e i più recenti progressi tecnologici nel settore dei videogiochi. In collaborazione con Swissnex San Francisco, Pro Helvetia sostiene la presenza in California di dieci studi di sviluppatori svizzeri promossi nel quadro del «Call for Projects: Swiss Games». Lo scopo dell’iniziativa è di mettere in contatto gli sviluppatori elvetici con l’industria internazionale. Ulteriori informazioni su: www.gdconf.com


Il gruppo appenzellese «Geschwister Küng» a Lima

Dal 9 al 17 marzo Lima, la capitale del Perù, ospiterà la seconda edizione del Festival internazionale di musica delle alture, che prevede una selezione di suggestive proposte locali e internazionali di musica popolare delle regioni di montagna. Con il sostegno di Pro Helvetia, quest’anno a rappresentare la Svizzera vi sarà il gruppo strumentale appenzellese «Geschwister Küng». Questo complesso familiare, già protagonista di tournée in giro per il mondo, rivisita la tradizione musicale in chiave innovativa con i suoi premiati arrangiamenti di brani classici e le proprie composizioni originali. Maggiori particolari sul Festival su: festivaldealturas.pe


Una mostra come scenario per la scrittura

Il giovane artista e scrittore romando Jérémie Gindre realizza opere che travalicano i generi. Nelle sue esposizioni lascia parlare disegni, sculture e testi ispirati dal suo interesse per la storia e la geografia. Dal 10 febbraio, la Kunsthalle di Mulhouse ospiterà «Camp Catalogue», una mostra che si presenta come scenario per storie già scritte o ancora da scrivere. Dopo la première estiva a Rennes, in Alsazia la nuova esposizione di Jérémie Gindre sarà arricchita da variazioni invernali. Dettagli su: www.kunsthallemulhouse.fr


Partenariato con la Maison de la Poésie a Parigi

Pro Helvetia e la Maison de la Poésie, situata nei pressi del Centre Pompidou, offrono nuove prospettive alla letteratura svizzera nella capitale francese. Grazie a un partenariato, l’istituzione parigina presenta autrici e autori, traduzioni ed editori svizzeri. Dopo l’evento inaugurale dedicato ad «Autopsie d’un père», l’ultimo romanzo di Pascale Kramer, il 15 marzo sarà in programma una presentazione musicale con David Bosc. Seguiranno due serate in cui le case editrici ginevrine Éditions Zoé ed Editions Héros-Limite avranno carta bianca. Programma su: www.maisondelapoesieparis.com


La danza svizzera alla ribalta in Cina

In primavera, l’Art Basel in Asia catalizza l’attenzione della scena culturale di Hong Kong. Mediante il proprio ufficio di collegamento a Shanghai, Pro Helvetia sfrutta questo interesse per accendere i riflettori sulla danza svizzera con lo «Swiss Window in Asia». Dal 15 marzo, il pubblico di Hong Kong, Shanghai, Macao e Pechino avrà – in parte per la prima volta – l’opportunità di scoprire sei coreografi e registi: Alexandra Bachzetsis, Marie-Caroline Hominal, La Ribot, Yann Marussich, Martin Schick e la 2B Company saranno infatti in tournée nel Regno di Mezzo. Maggiori informazioni su: www.prohelvetia.cn.


Duo ticinese di street art allestisce container a Nuova Delhi

Allo St+art Festival di Nuova Delhi, il duo ticinese di street artists Nevercrew ha creato un monumentale dipinto murale. Christian Rebecchi e Pablo Togni, che collaborano da 20 anni, durante il Festival fanno parte di un collettivo che esegue interventi artistici nello spazio pubblico della metropoli indiana. Nell’area dell’«Inland Container Depot», il più grande interporto asiatico, Nevercrew ha contribuito alla realizzazione di un’installazione percorribile a piedi che comprende centinaia di container marittimi. Dettagli su:

www.st-artindia.org


 
""

Destinazione Avignone!

A luglio, Avignone offre di tutto ai suoi visitatori – tranne la noia. Nella città provenzale, il festival del teatro regala infatti un susseguirsi di emozioni. Dal 16 al 24 luglio 2016, giovani talenti delle arti sceniche avranno l’opportunità di immergersi in questo ambiente straordinario e di partecipare al «Séminaire en Avignon», un progetto internazionale a favore delle giovani leve in cui saranno affiancati da un coach esperto. Le artiste e gli artisti attivi in Svizzera che intendono partecipare a quest’iniziativa, organizzata da Pro Helvetia in collaborazione con la direzione del Festival, possono scaricare qui l’apposito formulario o richiederlo all’indirizzo di posta elettronica theater@prohelvetia.ch.


 
""

Alla scoperta della nuova musica popolare svizzera

Negli ultimi anni, la musica popolare svizzera è in costante sviluppo. Nel loro nuovo libro «Die Neue Volksmusik», Dieter Ringli e Johannes Rühl analizzano con grande sensibilità questo fenomeno, difficilmente riducibile a un denominatore comune. La pubblicazione, realizzata nel quadro di un progetto di ricerca della Scuola universitaria professionale di Lucerna con il sostegno di Pro Helvetia, contiene 17 approfondite interviste e offre una suggestiva visuale sull’evoluzione dinamica della musica popolare. Dettagli su: www.chronos-verlag.ch


 
""

Presentate online le vostre richieste di sostegno: www.myprohelvetia.ch

 

Connettetevi con noi su Facebook: www.facebook.com

 

Un clic sul sito internet di Pro Helvetia New Delhi: www.prohelvetia.in

""
 
""

Pro Helvetia

Fondazione svizzera per la cultura

Comunicazione
Hirschengraben 22
8024 Zurigo
E-Mail: communication@prohelvetia.ch
www.prohelvetia.ch

Redazione: Isabel Drews

Traduzione: Martin Kuder

La Fondazione Pro Helvetia sostiene la cultura svizzera e ne promuove
la diffusione in Svizzera e nel mondo. 

""