Logo Pro Helvetia



NEWSLETTER 30.04.2014

""

Il programma «Triptic – Scambi culturali nel Reno superiore», promosso da Pro Helvetia e dai consolati generali svizzeri di Strasburgo e Stoccarda, ha dato nuovo slancio ai rapporti culturali transfrontalieri tra la Svizzera nordoccidentale, l’Alsazia e il Baden-Württemberg. Sono state infatti avviate nuove cooperazioni tra istituzioni culturali sulle due sponde del Reno e rafforzate quelle esistenti. È quindi positivo il bilancio presentato dalla dozzina di partner coinvolti nell’iniziativa, che si concluderà il 21 maggio. Se nella parte settentrionale del nostro Paese un programma di scambi culturali con i paesi confinanti verso nord volge quasi al termine, un altro sta per avere inizio nel sud della Svizzera: a Milano sarà presto dato un primo assaggio del programma «Viavai - Contrabbando culturale Svizzera-Lombardia».

 

Pro Helvetia Comunicazione

 
""

La cultura oltre i confini

Nel quadro del programma Triptic, dal settembre 2013 diversi operatori culturali della regione del Reno superiore hanno realizzato in collaborazione 16 progetti di cooperazione trinazionali, che spaziano dalla lettura scenica all’installazione di luci, dalla performance sonora al Festival della passeggiata. Grazie a questi progetti, è stato possibile stabilire nuove relazioni tra istituzioni culturali francesi, tedesche e svizzere e intensificare gli scambi esistenti. Il 21 maggio a Mulhouse Pro Helvetia e i partner coinvolti festeggeranno la fine del programma e studieranno nuovi piani per il futuro. Maggiori informazioni sul www.triptic-culture.net


Urlare in pubblico a squarciagola

In che modo la vita urbana odierna influenza la cultura di domani? Questo interrogativo sarà al centro del festival performaCITY, che dal 6 al 15 giugno animerà lo spazio urbano di Basilea e la Kaserne Basel con interventi artistici e conferenze. Nell’ambito di un workshop, il perfomance maker britannico Ant Hampton cercherà ad esempio di capire perché ci risulta così difficile urlare a squarciagola in pubblico. Il festival fa parte di SharedSpace Switzerland il programma preliminare svizzero promosso dalla Fondazione in vista della Quadriennale di Praga 2015, la pui importante piattaforma internationale per la scenografia. Programma completo su: www.performacity.net


«Viavai» ospite al «Giro del Gusto»

Il progetto «E.A.T. Etnografie Alimentari Transfrontaliere» si inserisce nel programma di scambi culturali «Viavai - Contrabbando culturale Svizzera-Lombardia», promosso da Pro Helvetia, e si propone di esplorare le tradizioni alimentari e i piatti tipici che accomunano la Svizzera meridionale e la Lombardia. Il 2 maggio verrà ospitato al «Villaggio Svizzero» in Piazza del Cannone a Milano, nell’ambito della prima tappa del «Giro del Gusto». Con questo evento, alla vigilia di Expo Milano 2015, Presenza Svizzera intende presentare il lato più “prelibato” del nostro Paese. Ulteriori informazioni su: www.viavai-cultura.net


Pamela Rosenkranz alla Biennale d’arte 2015.

Pamela Rosenkranz allestirà il Padiglione svizzero alla prossima Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia. L’artista originaria del canton Uri è stata scelta dalla giuria per le Biennali della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. Con un ampio orizzonte di riferimenti, che si estende dalla politica alla storia, dalla tecnologia alla filosofia fino alla cultura pop, Pamela Rosenkranz traduce questioni complesse in una simbologia che cattura l’attenzione. La 56. edizione della Biennale, una delle principali piattaforme internazionali per l’arte contemporanea, aprirà i battenti nel maggio 2015. Leggete il nostro comunicato stampa su: www.prohelvetia.ch


Progetti culturali in 90 Paesi e 206 comuni

Grazie al contributo di Pro Helvetia, nel 2013 artiste e artisti svizzeri hanno potuto realizzare più di 3300 eventi culturali tra cui esposizioni, tournée e pubblicazioni in oltre 90 Paesi di tutto il mondo – da Berlino a Bangkok, da Stoccolma a São Paulo. Circa due terzi delle risorse della Fondazione sono stati devoluti a progetti culturali svizzeri all’estero. All’interno dei confini nazionali, Pro Helvetia ha finanziato più di 1300 iniziative in 206 comuni. Nel 2013 si è registrata nuovamente una lieve crescita delle richieste di sussidio. Il nostro Rapporto annuale si può consultare su: www.prohelvetia.ch


 
""

Incontri letterari a Chiasso

Chiasso: un Irish Pub, un teatro art-déco, una tipografia, un magazzino della stazione attraversato dallo stridio dei treni. Questi sono gli scenari di «ChiassoLetteraria», festival internazionale di letteratura sostenuto da Pro Helvetia, che da oggi offre al pubblico di lettori un calendario sorprendente di eventi e incontri diretti con autrici e autori. Tra gli ospiti nella città di confine si contano ad esempio lo scrittore angolano José Eduardo Agualusa e il serbo Aleksandar Gatalica; dalla Svizzera saranno presenti tra gli altri Anna Felder, Anna Ruchat, Tommaso Soldini e Monica Cantieni. Programma completo su: www.chiassoletteraria.ch


Primo Incontro svizzero dei teatri a Winterthur

A Winterthur dal 22 al 31 maggio 2014 avrà luogo il primo Incontro svizzero dei teatri. Su iniziativa dell’Unione dei teatri svizzeri, andranno in scena sette produzioni selezionate provenienti dal Ticino, dalla Svizzera romanda e dalla Svizzera tedesca. Verrà inoltre proposto un ricco programma di attività collaterali rivolto a specialisti nell’ambito teatrale, artisti e al pubblico interessato. In occasione dell’inaugurazione dell’evento, l’Ufficio federale della cultura assegnerà per la prima volta i Premi svizzeri di teatro alla presenza del Consigliere federale Alain Berset. Programma completo su: www.schweizertheatertreffen.ch


Oggetti del quotidiano

Dal 16 maggio al 21 giugno 2014, Dunja Herzog esporrà per la prima volta i suoi lavori nella Svizzera francese. Per la sua personale «I know it’s a zebra when I see stripes» presso lo spazio d’arte «Piano Nobile» a Ginevra, l’artista basilese presenterà un nuovo progetto, cui seguirà una pubblicazione nel corso dell’estate. La sua installazione e le sue sculture sono realizzate con oggetti di uso quotidiano, ai quali conferisce significati insoliti. Maggiori informazioni sul sito: www.pianonobile.ch


Giornate letterarie di Soletta all’insegna della polifonia

Dal 30 maggio al 1. giugno la scena letteraria svizzera si riunirà nuovamente a Soletta. Il programma dell’edizione 2014 delle Giornate letterarie di Soletta si articola attorno al filo conduttore «Stimmen – Voix – Voci – Vuschs»: l’attenzione sarà rivolta alla polifonia nella narrazione e nella traduzione, ma anche a suoni, ritmi e performance. Il 31 maggio un “matchmaking” consentirà di allacciare contatti con organizzatori di festival e mediatori letterari. Programma completo su: www.literatur.ch


Take that!

Durante il festival «Take that!», che si svolgerà dal 5 all’8 giugno alla Rote Fabrik, al Tanzhaus Zürich e alla Gessnerallee di Zurigo, verranno presentate coreografie, produzioni teatrali e performance provenienti da tutta la Svizzera che si distinguono per la loro spiccata originalità. Il pubblico potrà vedere, tra le altre, le più recenti creazioni della 2bcompany, di Phil Hayes e di Julia Perazzini. Succeduta al festival «Gipfelstürmer», la nuova manifestazione offre agli organizzatori internazionali l’opportunità di scoprire la scena svizzera. Programma completo su: www.gessnerallee.ch


 
""

Bonaparte alla conquista della Cina

Qualche anno fa il cantante e polistrumentista bernese Tobias Jundt è partito alla volta di Berlino, dove ha conquistato la scena notturna locale con il suo gruppo Bonaparte. Da allora questa band, che incanta con i suoi spettacolari concerti dal vivo, viene acclamata dalla critica musicale per la sua originalità e follia. Grazie all’ufficio di collegamento di Pro Helvetia in Cina, sarà possibile vivere in prima persona l’avventura rock‘-n‘-roll di Bonaparte: prima al Midi-Festival di Pechino, il più grande festival rock in Cina, poi a Shanghai, Shenzhen e Guangzhou. Ulteriori informazioni su: www.prohelvetia.cn


 
""

Quando la fotografia diventa libro

Dall’anno scorso Pro Helvetia sostiene la pubblicazione di libri di fotografia. Questo nuovo strumento di promozione ha riscosso un forte interesse tra i fotografi: tra 40 progetti di grande qualità e varietà sono state selezionate le 10 proposte più convincenti. Ora la Fondazione indice un nuovo bando di concorso per la pubblicazione di libri fotografici. Le candidature devono essere inoltrate entro il 1. giugno attraverso il portale elettronico www.myprohelvetia.ch Maggiori informazioni sulle condizioni di partecipazione su: www.prohelvetia.ch


 
""

Connettetevi con noi su Facebook: www.facebook.com

 

Presentate online le vostre richieste di sostegno: www.myprohelvetia.ch

 

Un clic sul sito internet di Pro Helvetia Johannesburg: www.prohelvetia.org.za

""
 
""

Pro Helvetia

Fondazione svizzera per la cultura

Comunicazione
Hirschengraben 22
8024 Zurigo
E-Mail: communication@prohelvetia.ch
www.prohelvetia.ch

Redazione: Isabel Drews

Traduzione: Martin Kuder

La Fondazione Pro Helvetia sostiene la cultura svizzera e ne promuove
la diffusione in Svizzera e nel mondo. 

""