Logo Pro Helvetia



NEWSLETTER 18.06.2014

""

Più sale la temperatura, più cresce la voglia di partecipare a eventi culturali all’aperto, sotto il cielo stellato. Nelle prossime settimane si terranno in Svizzera diversi festival dall’atmosfera suggestiva: all’interno di bastioni medievali e di una vecchia stazione ferroviaria, il Festival Belluard Bollwerk International di Friburgo offrirà parecchi momenti sorprendenti, mentre alla Festa della cultura popolare di Obvaldo si potranno ascoltare cori della Gruyère e campesinos messicani in una radura boschiva. Grazie al Festival «Schweizgenössisch», gli abitanti di Berlino potranno vivere un’insolita festa del 1. Agosto. Da ultimo, verso la fine di agosto i vicoli della città vecchia di Berna si trasformeranno in un grande palcoscenico letterario a cielo aperto. Vi auguriamo buon divertimento!

 

Pro Helvetia Comunicazione

 
""

Design Day a Basilea

Dall’idea alla conquista del mercato: questo il titolo della tavola rotonda organizzata da Pro Helvetia che si terrà oggi al Design Day nel centro fieristico di Basilea. All’evento parteciperanno giovani talenti sostenuti dalla Fondazione tramite il bando di concorso per la promozione delle nuove leve nel design, specialisti e coach. Il Design Day, patrocinato dall’Ufficio federale della cultura, da Pro Helvetia, dal Creative Hub di Engagement Migros e dal Premio Design Svizzera, intende favorire un’azione coordinata nell’ambito della promozione del design. Maggiori informazioni su: www.prohelvetia.ch


 
""

Il jazz svizzero alla ribalta a Montreux

Per la prima volta da diversi anni, il leggendario Montreux Jazz Festival registra una nutrita presenza svizzera. L’11 luglio, nella magnifica cornice del castello di Chillon, si esibiranno il pianista ginevrino Marc Perrenoud e il batterista bernese Julian Sartorius, che presenteranno al pubblico i loro nuovi repertori solistici. Lo stesso giorno andranno anche in scena i Plaistow, un trio di Ginevra dal sound inconfondibile, accompagnati da proiezioni di paesaggi in 3D. Ulteriori informazioni su: www.montreuxjazzfestival.com


Incontri letterari nelle vicoli di Berna

Dal 20 al 23 agosto la Festa della letteratura di Berna offrirà al pubblico stralci letterari di una quarantina di autori, tra cui Lukas Bärfuss, Pascale Kramer, Katja Petrowskaja, Jonas Lüscher, Tanja Maljartschuk e Adolf Muschg. Oltre che su diversi palcoscenici nei vicoli della capitale federale, le letture pubbliche avranno luogo anche a Köniz, Meikirch, Münchenbuchsee, Schwarzenburg, Thun e Burgdorf. Davanti al recinto del Parco degli animali Dählhölzli verrà presentata «Der kleine Tierpark», la nuova raccolta di testi di Robert Walser. Programma su: www.berner-literaturfest.ch


Cori della Gruyère e campesinos messicani

La Festa della cultura popolare di Obvaldo rinnova il suo invito a scoprire tradizioni vicine e lontane: tra gli ospiti figurano il Messico come pure il canton Friburgo. Grazie al sostegno di Pro Helvetia, il Choeur des Armaillis de la Gruyère e il Choeur des Armaillis de la Roche, due dei migliori cori della Gruyère, faranno risuonare le loro voci nel padiglione allestito in una radura in mezzo al bosco. A emozionare il pubblico vi saranno inoltre le intense canzoni dei campesinos messicani. Programma sul sito: www.obwald.ch


Prima Biennale virtuale a Basilea

Da oggi Basilea ospita «Virtuale Switzerland», a detta dei suoi promotori la prima Biennale virtuale, che tra il 2014 e il 2015 farà tappa anche a Losanna, Lugano e Zurigo. Con l’aiuto di software di realtà aumentata e videogiochi, la mostra virtuale offre ai visitatori una nuova percezione dello spazio pubblico. A Basilea si potrà scegliere tra cinque itinerari tematici attraverso la città. Questo progetto è sostenuto dal programma «Mobile. In Touch with Digital Creation» di Pro Helvetia. Maggiori informazioni su: www.virtualeswitzerland.wordpress.com


Suggestioni multidisciplinari a Friburgo

Friburgo si trova sul Röstigraben. Non è quindi un caso che il Festival Belluard Bollwerk International voglia favorire l’incontro tra la creazione artistica locale e internazionale, tra le varie discipline e tra artisti svizzeri delle varie regioni linguistiche. Nella straordinaria cornice dei bastioni medievali e della vecchia stazione ferroviaria, dal 26 giugno al 5 luglio andranno in scena una ventina di proposte. Il 1. luglio verrà presentata in prima assoluta «Pflege und Verpflegung – À bout de soins» di KMUProduktionen. Questa pièce, sostenuta da Pro Helvetia, affronta il tema delle condizioni di lavoro nel settore dell’assistenza alle persone. Ulteriori informazioni su: www.belluard.ch


 
""

Tra idillio alpino e cultura metropolitana

Un’ammiccante festa del 1. Agosto nel cuore di Berlino? Questo offre il Festival Schweizgenössisch al centro culturale Radialsystem, un’ex fabbrica di pompe. Nel fine settimana del 1. agosto la manifestazione, sostenuta da Pro Helvetia, animerà la capitale tedesca con un variegato programma che fonde suoni urbani, cabaret, teatro musicale, cultura alta e musica popolare. L’evento verrà inaugurato dal complesso «Eidg. Moos», che, ricorrendo a mezzi inconsueti quali una macchinetta per emettere grida di gioia (Juchzer), offrirà al pubblico una rivisitazione in chiave ironica della musica ländler. Maggiori informazioni sul sito: www.schweizgenoessisch.com


L’arte nello spazio pubblico egiziano

Qual è il ruolo dell’arte nello spazio pubblico? Per approfondire la questione, l’ufficio di collegamento di Pro Helvetia al Cairo ha promosso la creazione di un sito internet, che oltre a mostrare progetti artistici nello spazio pubblico in Svizzera e in Egitto si propone anche come forum di discussione. L’artista Huda Lutfi presenterà ad esempio un’analisi dei graffiti realizzati nel periodo della Primavera araba dalla prospettiva degli studi genere. Questa piattaforma, curata da Hamdi Attia e Markus Stegmann, prenderà il via il 1. luglio con tre artisti egiziani e tre artisti svizzeri. Ulteriori informazioni su: www.prohelvetia.org.eg


 
""

Al via il Seminario di Avignone 2014

Dal 17 al 25 luglio, dodici giovani artiste e artisti della scena saranno ospiti del Festival di Avignone, dove li attende un'intensa settimana ricca di scoperte e incontri nel quadro del programma proposto dal direttore del Festival Olivier Py. Il Seminario di Avignone, promosso in cooperazione con Pro Helvetia, vuole offrire una piattaforma internazionale per approfonditi scambi a livello pratico e teorico. All'edizione di quest'anno prenderanno parte artisti provenienti dalla Svizzera, dall'Italia, dalla Repubblica Ceca, dalla Russia e dall'Australia. Maggiori informazioni su: www.prohelvetia.ch


Promozione delle nuove leve in campo fotografico

Per le nuove leve della fotografia in particolare è importante poter concretizzare iniziative personali. A tale scopo, la Fondazione incoraggia giovani talenti fino a 35 anni a elaborare progetti che permettano loro di affermarsi nell’ambito della fotografia artistica, documentaria o applicata. Il sostegno può anche consistere in un affiancamento da parte di professionisti del settore. Maggiori informazioni sulle condizioni di partecipazione sono disponibili al seguente link. Le richieste vanno presentate entro il 1. settembre 2014 tramite il portale elettronico www.myprohelvetia.ch.


 
""

Una App di racconti brevi per i tragitti quotidiani

«Brotseiten» offre un’alternativa ai lettori che non hanno voglia di leggere i giornali per pendolari. Questa App per Iphone e Ipad, realizzata con il sostegno di Pro Helvetia, ogni due settimane propone cinque nuove storie di autori di successo, tra cui Milena Moser e Charles Lewinsky, di poeti slam, di curatori di rubriche e di scrittori emergenti, da leggere e da ascoltare. L’obiettivo degli sviluppatori è di offrire una ventina di minuti di intrattenimento. «Brotseiten» si avvale della collaborazione di rinomate case editrici quali Diogenes e Kein & Aber. Per ottenere maggiori informazioni e scaricare la app, visitate il sito: www.brotseiten.com


 
""

Ampia risonanza per il Padiglione svizzero a Venezia

Il Padiglione svizzero alla Biennale di architettura di Venezia, curato da Hans Ulrich Obrist, ha riscosso una vasta eco mediatica. Secondo i commentatori, Obrist ha voluto rompere con la concezione classica di padiglione nazionale, evitando di proporre una mostra tradizionale, e creare uno spazio interattivo in cui il pubblico può interagire a vari livelli, come ha sottolineato il web magazine italiano Artribune. Sulla NZZ am Sonntag, Obrist spiega perché per lui «l’esperienza dal vivo» con dibattiti e incontri è così importante. Maggiori informazioni sul sito: www.biennials.ch


 
""

Connettetevi con noi su Facebook: www.facebook.com

 

Presentate online le vostre richieste di sostegno: www.myprohelvetia.ch

 

Un clic sul sito internet di Pro Helvetia New Delhi: www.prohelvetia.in

""
 
""

Pro Helvetia

Fondazione svizzera per la cultura

Comunicazione
Hirschengraben 22
8024 Zurigo
E-Mail: communication@prohelvetia.ch
www.prohelvetia.ch

Redazione: Isabel Drews

Traduzione: Martin Kuder

La Fondazione Pro Helvetia sostiene la cultura svizzera e ne promuove
la diffusione in Svizzera e nel mondo. 

""