Logo Pro Helvetia



NEWSLETTER 17.06.2015

""

Pod koněm – «Under the Tail of the Horse»: ecco dove si danno appuntamento gli abitanti di Praga. La statua di San Venceslao a cavallo, situata sull’omonima piazza, costituisce infatti un popolare luogo d’incontro. «Under the Tail of the Horse» è però anche il nome del contributo svizzero alla 13. edizione della Quadriennale di Praga, patrocinato per la prima volta da Pro Helvetia, che con un’installazione lunga diverse centinaia di metri offre una nuova percezione di questa storica piazza. Quale contrappunto a questo intervento architettonico-spaziale nel centro di Praga, la serata inaugurale odierna propone anche un concerto-performance nello stadio del nuoto di Podolí, situato alla periferia della città, dove il pubblico sarà invitato a immergersi nell’acqua e quindi anche nell’esperienza sensoriale dello spazio. Anche questo evento si inserisce nel programma svizzero alla Quadriennale di Praga, la più importante piattaforma per la scenografia.

 

Pro Helvetia Comunicazione

 
""

Onde acustiche in piscina

La Quadriennale di Praga, che sarà inaugurata domani e si potrà visitare fino al 28 giugno, invita a esplorare la scenografia come «Shared Space». Il contributo svizzero regalerà un cambio di prospettiva tramite un’installazione in Piazza Venceslao e, grazie al concerto-performance con i gruppi Sunfast e Oy, farà vibrare lo stadio del nuoto di Podolí dal tetto ondulato. Nel Palazzo Clam-Gallas saranno inoltre presentati i lavori fotografici di Iren Stehli e Rishabh Kaul. Per tutti coloro che non hanno la possibilità di recarsi a Praga, l’Haus für Kunst Uri espone un’installazione del duo artistico Lang/Baumann. Maggiori informazioni su: www.prohelvetia.ch e www.hausfuerkunsturi.ch


Progetti culturali in oltre 90 Paesi e 230 comuni

Grazie al contributo di Pro Helvetia, l’anno scorso artiste e artisti svizzeri hanno potuto realizzare quasi 3500 eventi culturali, tra cui esposizioni, tournée e pubblicazioni, in più di 90 Paesi di tutto il mondo. Le richieste di sostegno hanno nuovamente registrato un lieve aumento, mentre la percentuale di quelle approvate, pari al 48,4%, è invece leggermente diminuita rispetto all’anno precedente. Con il 12,3%, la quota dei costi amministrativi è inferiore al limite strategico stabilito dalla Confederazione. Il rapporto annuale 2014 di Pro Helvetia è disponibile online sul sito: www.prohelvetia.ch


Pluralità culturale in ogni angolo del Paese

Con la sua iniziativa «Diversità culturale nelle regioni», Pro Helvetia promuove misure per incoraggiare la produzione culturale al di fuori dei grandi centri urbani. Insieme a Cantoni e Città, la Fondazione ha selezionato 12 progetti, la cui realizzazione prenderà il via nell’estate del 2015, che mettono in luce vari aspetti della vita culturale nelle regioni periferiche. Tra i progetti sostenuti figurano un programma di residenze in Valle Verzasca, una riflessione multimediale sulla cultura architettonica in Engadina, un’analisi sulla promozione locale tramite l’arte in Vallese e un simposio sul tema del crowdfunding. Maggiori informazioni su www.prohelvetia.ch.


La Collection Cahiers d’Artistes in giro per il mondo

La nuova Collection Cahiers d’Artistes è in tournée dalla fine di maggio. Con i Cahiers, Pro Helvetia sostiene artisti promettenti offrendo loro l’opportunità di pubblicare una prima monografia. La nuova serie, presentata in Svizzera dal 15 al 21 giugno 2015 durante la LISTE, che si svolge parallelamente all’Art Basel, farà tra l’altro tappa a New York e Tokyo in occasione di mostre e fiere. In concomitanza con l’inizio della tournée è stata anche lanciata la nuova piattaforma online www.cahiers.ch.


 
""

L’arte in un mare di dati

«Big Data» è la parola d’ordine di una nuova era. Un mondo sempre più all’insegna della raccolta di enormi quantità di dati non pone solamente nuove sfide alla scienza, alla società e alla politica, ma apre anche nuovi campi di sperimentazione all’arte. Fino al prossimo 30 agosto, nell’ambito dell’esposizione «Poetics and Politics of Data» vari artisti presentano la loro personale chiave di lettura di questo fenomeno. Il programma collaterale alla mostra propone serate cinematografiche e workshop, uno dei quali spiega come rendere irrintracciabile il proprio smartphone. Dettagli su: www.hek.ch


Al crocevia tra design ed economia

In che modo i designer possono trasformare un’azienda? Come funziona un rebranding? Questi sono alcuni degli interrogativi al centro del Design Day, che si svolge oggi per la seconda volta in concomitanza con la mostra «Swiss Design Awards». L’evento, che affronta il tema «Design & Branding» da diverse angolature, è stato organizzato da Pro Helvetia, dall’Ufficio federale della cultura, da Engagement Migros e dal Premio Design Svizzera, quattro attori attivi nella promozione del design su scala nazionale. Maggiori informazioni su: www.prohelvetia.ch


 
""

Un monologo nel labirinto

Il 22 luglio 2015, il Festival di Avignone ospiterà una nuova produzione di «Cassandre/Kassandra», pièce di teatro musicale di Michael Jarrell basata sul romanzo omonimo di Christa Wolf. Lo spettacolo, che vedrà sul palco la rinomata attrice parigina Fanny Ardant e il Namascae Lemanic Modern Ensemble, è curato dal regista Hervé Loichemol e prodotto dalla Comédie de Genève. In un labirinto di emozioni tra struggimenti e presagi di morte, Fanny Ardant recita il monologo di questa tragica figura femminile. Programma sul sito: www.festival-avignon.com


Experimenter Curators‘ Hub a Calcutta

Dal 2011 Calcutta ospita ogni anno l’«Experimenter Curators’ Hub», durante il quale curatrici e curatori di tutto il mondo si incontrano per discutere sfide, aspetti pratici e sviluppi futuri dell’attività curatoriale. Pro Helvetia Nuova Delhi è un partner della manifestazione sin dalla sua fondazione. Alla quinta edizione, che avrà luogo dal 23 al 25 luglio, parteciperà anche Giovanni Carmine, direttore della Kunst Halle di San Gallo. www.experimenter.in


Un connubio musicale-letterario

Il festival «Jazz à Vienne», che si svolge nell’omonima località francese lungo il fiume Isère, non attira soltanto gli appassionati di musica ma pure gli amanti della letteratura. Oltre a concerti jazz, la manifestazione offre infatti anche letture pubbliche nel quadro del ciclo «Lettres sur cour», di cui la Svizzera quest’anno è ospite d’onore. Tra gli autori svizzeri invitati, provenienti da tutte le regioni linguistiche del Paese, figurano Denis Cuniot, Noëlle Revaz e Jens Steiner. Le letture sono naturalmente accompagnate da una cornice musicale. www.jazzavienne.com


Le arti sceniche in tutte le loro sfaccettature

Un’immersione nel mondo del teatro con un ricco calendario di spettacoli, dibattiti e incontri con rinomati professionisti del settore: ecco cosa aspetta i 12 giovani registi, coreografi, attori e scenografi provenienti dalla Svizzera, dal resto d’Europa e da oltreoceano che nel quadro del Festival di Avignone parteciperanno a un seminario sulle arte sceniche dal 16 al 23 luglio 2015. Quest’anno il seminario, lanciato da Pro Helvetia e dal Festival di Avignone, annovera tra i suoi partner il MiBACT – Direzione generale per lo spettacolo dal vivo, l’Arts and Theatre Institute di Praga, l’Australia Council for the Arts e la Bienal Arte Joven Buenos Aires. Maggiori informazioni su: www.festival-avignon.com


Videogiochi svizzeri alla conquista di nuovi mercati

La delegazione #SwissGames sarà quest’anno tra i protagonisti della Gamescom di Colonia: 15 studi di sviluppatori sono stati selezionati per rappresentare il game design elvetico alla più grande fiera mondiale di giochi interattivi, dove avranno l’opportunità di mostrare le loro ultime creazioni, allacciare contatti e posizionarsi sul mercato internazionale. La partecipazione svizzera alla Gamescom, che avrà luogo dal 5 al 9 agosto, è sostenuta da Pro Helvetia in collaborazione con il festival di videogiochi «Ludicious», la città di Zurigo, la Haute école d’art et de design di Ginevra e la Zürcher Hochschule der Künste. Ulteriori dettagli su: www.gamescom-cologne.com


 
""

Sostegno a gruppi jazz emergenti


Mediante la «Promozione prioritaria del jazz», Pro Helvetia stipula accordi di prestazioni pluriennali con formazioni jazz svizzeri emergenti, che possono così pianificare le loro tournée internazionali con maggiori garanzie e minori oneri amministrativi. Il bando di concorso si rivolge a gruppi che hanno già mosso i primi passi a livello internazionale e che si sono fatte un nome nella scena jazz svizzera. Le candidature devono essere presentate online entro il 1° settembre 2015: www.prohelvetia.ch

 
""

Oltre i confini

L’ultimo numero della rivista culturale «Passages» è consacrato a un tema «sconfinato», vale a dire l’esperienza del limite nelle sue più svariate forme, dal superamento dei confini linguistici alle frontiere della provocazione nell’arte fino al progressivo annullamento della linea di demarcazione tra il palcoscenico e il pubblico, la scienza e la creazione artistica. Tra i vari contributi figurano un articolo di Pedro Lenz, un’intervista con Richard Sennett e un’analisi delle prospettive future del cinema. «Passages» è disponibile su: www.prohelvetia.ch


 
""

Presentate online le vostre richieste di sostegno: www.myprohelvetia.ch

 

Connettetevi con noi su Facebook: www.facebook.com

 

Un clic sul sito internet di Pro Helvetia Johannesburg: www.prohelvetia.org.za

""
 
""

Pro Helvetia

Fondazione svizzera per la cultura

Comunicazione
Hirschengraben 22
8024 Zurigo
E-Mail: communication@prohelvetia.ch
www.prohelvetia.ch

Redazione: Isabel Drews

Traduzione: Martin Kuder

La Fondazione Pro Helvetia sostiene la cultura svizzera e ne promuove
la diffusione in Svizzera e nel mondo. 

""