Logo Pro Helvetia



NEWSLETTER 18.12.2014

""

Il messaggio sulla cultura 2016-2020, che stabilisce gli orientamenti strategici della Confederazione in materia di promozione culturale, ha superato un ulteriore scoglio: senza operare tagli, il Consiglio federale ha trasmesso il testo al Parlamento. I media hanno accolto in maniera prevalentemente positiva il piano del governo, con cui viene chiesto un importo complessivo di 1,12 miliardi di franchi da destinare all’Ufficio federale della cultura, a Pro Helvetia e al Museo nazionale: secondo la «Neue Zürcher Zeitung» ad esempio, il Consigliere federale Alain Berset ha presentato «un programma equilibrato, ricco di contenuti e dalle chiare priorità». L’anno prossimo il Parlamento discuterà il messaggio, per cui speriamo sin d’ora in un ampio dibattito sulla politica culturale. Ma innanzitutto vi auguriamo buon Natale e un felice anno nuovo!

 

Pro Helvetia Comunicazione

 
""

Il Consiglio federale approva il messaggio sulla cultura

Mediante il messaggio sulla cultura 2016-2020 recentemente adottato, il Consiglio federale in questi cinque anni intende promuovere la partecipazione culturale, la coesione sociale, come pure la creazione e l’innovazione. A tale scopo è previsto un investimento complessivo di 1,12 miliardi di franchi, pari a un aumento medio annuo del 3,4% rispetto al periodo di finanziamento precedente. Il Parlamento esaminerà e approverà il messaggio nel 2015. Leggete a tale proposito il comunicato stampa dell’Ufficio federale della cultura: www.bak.admin.ch


 
""

Basilea all’insegna della poesia

Dal 23 al 25 gennaio, il Literaturhaus Basel ospiterà la dodicesima edizione del festival della poesia. La manifestazione verrà inaugurata dalla rapper Big Zis, nota per le sue acrobazie verbali senza peli sulla lingua, e da una classe di allievi di Oberwil, che alla vigilia dell’evento si sono incontrati per scrivere e comporre versi insieme. Chi ama la stravaganza sarà entusiasta del pop dialettale dadaista del bernese King Pepe e di Herwig the Engine. Nell’ambito del festival, che toccherà il suo apice con il conferimento del premio basilese di poesia, l’autrice Birgit Kempker terrà inoltre un workshop di scrittura intitolato «Gedichte sind Räume aus Worten». Programma sul sito: www.lyrikfestival-basel.ch


Un viaggio alla scoperta del jazz svizzero

Con 50 concerti, 20 club e 10 gruppi, il festival Suisse Diagonales Jazz invita a scoprire i nuovi talenti del jazz svizzero da Frick a Sion e da La Chaux-de-Fonds a Biasca. Durante la serata inaugurale, che si svolgerà il 10 gennaio al Moods di Zurigo, si esibiranno la cantante Erika Stucky e la band Hildegard lernt fliegen. Un mese più tardi, sullo stesso palcoscenico salirà anche l’Akku Quintet. Tra gli altri artisti in cartellone figurano il pianista friburghese Florian Favre, il quintetto losannese Oggy & The Phonics e il gruppo ticinese Insidevening. Programma su: www.diagonales.ch


Focus su letteratura e traduzione

Il dialogo tra autori e traduttori è al centro degli «Incontri di Bienne», in calendario il prossimo 24 gennaio. All’Istituto letterario svizzero di Bienne si discuterà di testi inediti e della loro traduzione in altre lingue nazionali nel quadro di tavole rotonde e workshop, seguiti dalla lettura pubblica di testi brevi o poesie. All’ottava edizione della manifestazione parteciperanno tra gli altri Yari Bernasconi, Camille Luscher, Li Mollet, Gabriella Soldini ed Elisabeth Wandler-Deck. Maggiori informazioni sul sito: www.bielergespraeche.ch


 
""

La danza svizzera sotto i riflettori a New York

Dal 10 al 18 gennaio, gli appassionati di danza di New York avranno l’opportunità di scoprire diverse produzioni coreiche svizzere: in concomitanza con la maggiore piattaforma internazionale della danza, l’APAP, tre festival della Grande Mela hanno in programma produzioni svizzere: «The Triumph of Fame» di Marie-Caroline Hominal andrà in scena al Public Theatre, «Supernatural» di Simone Aughterlony al festival «American Realness» e «From A to B via C» di Alexandra Bachzetsis allo Swiss Institute e al Coil Festival. Maggiori dettagli su utrfestival.tumblr.com, americanrealness.com e www.ps122.org


Ricordi sudafricani per Mats Staub

Mats Staub colleziona ricordi e li trasforma in progetti artistici. Nella videoinstallazione «21 – Erinnerungen ans Erwachsenwerden», l’artista bernese mostra persone di diverse generazioni che condividono i loro ricordi che risalgono ai loro 21 anni. Per questo progetto di ampio respiro si recherà ora in Sudafrica, dove, grazie a un soggiorno di ricerca offerto da Pro Helvetia, intervisterà persone che hanno raggiunto 21 anni d’età durante o dopo il periodo della segregazione razziale. Maggiori informazioni sulle residenze su www.prohelvetia.ch e sul progetto su www.matsstaub.com.


Mentorato per giovani coreografi in India meridionale

La compagnia di Philippe Saire si è esibita per un migliaio di volte in oltre 160 Paesi. Grazie al sostegno dell’ufficio di collegamento di Pro Helvetia in India, il coreografo svizzero è stato ora invitato a Bangalore per affiancare talenti emergenti della coreografia a cui trasmettere il proprio bagaglio di esperienze. Per un mese realizzeranno insieme delle nuove coreografie che verranno presentate in prima assoluta durante l’Attakkalari India Biennial, festival di danza contemporanea, arte digitale e ricerca di fama internazionale che si terrà dal 6 al 15 febbraio 2015. Maggiori informazioni su: attakkalari.org


 
""

Tempo per scrivere

Poter dedicare più tempo a un testo letterario: questo è lo scopo delle borse letterarie di Pro Helvetia, assegnate ad autrici e autori svizzeri o residenti nella Confederazione che scrivono in una delle quattro lingue nazionali. I candidati devono vantare almeno una pubblicazione letteraria presso una casa editrice riconosciuta o su una piattaforma digitale curata da una redazione. Maggiori dettagli sulle condizioni di partecipazione sono disponibili su www.prohelvetia.ch. Il termine per l’inoltro delle candidature è il 1. Marzo 2015.


Residenze alla Rijksakademie di Amsterdam


Il programma di residenze della Rijksakademie di Amsterdam costituisce un eccellente trampolino di lancio per le nuove leve delle arti visive: oltre ad un atelier, l’alloggio e una borsa di studio mensile vengono anche offerte attività di mentoring, una buona infrastruttura, una rete di contatti di prim’ordine e le prime opportunità di esporre in un contesto internazionale. Pro Helvetia sostiene le candidature di giovani talenti svizzeri, che vanno presentate direttamente alla Rijksakademie tra il 1. gennaio e il 1. febbraio 2015. Informazioni più dettagliate su: www.rijksakademie.nl

Giovani artisti della scena agli Incontri teatrali di Berlino

Ogni anno la scena teatrale di lingua tedesca si riunisce a maggio in occasione degli Incontri teatrali di Berlino. Per i giovani talenti, il «Forum internazionale» offre un intenso programma che include la visita di spettacoli teatrali, workshop e momenti di scambio e dibattito. Pro Helvetia offre l’opportunità di partecipare a questa straordinaria iniziativa a tre artisti della scena di età non superiore ai 35 anni, professionalmente attivi in modo continuativo in Svizzera e con una buona padronanza del tedesco. Le candidature devono pervenire entro il 31 gennaio 2015. Maggiori dettagli su: www.prohelvetia.ch


Studio Roma

L'Istituto Svizzero di Roma bandisce il concorso «Studio Roma - Programma transdisciplinare sul contemporaneo» per residenze annuali nella sede di Villa Maraini. Il soggiorno, riservato a dodici artiste/i e ricercatrici/tori, prevede workshop e ricerche sul campo con artisti e studiosi di livello internazionale. Il tema di ricerca è «Affrontare la crisi: la nozione di plusvalore nell’esperienza estetica, nella pratica artistica e nella ricerca accademica». Ulteriori informazioni sul bando, che scade il 9 febbraio 2015, su www.studioroma.istitutosvizzero.it e su www.istitutosvizzero.it.


 
""

L’arte della messinscena

Da lungo tempo il termine «scenografia» non è più esclusivamente riferito ai palcoscenici di teatro. La messinscena nello spazio ha ormai conquistato tutti gli ambiti della vita pubblica, dal discorso politico alle celle penitenziarie fino ai mondi virtuali dei videogiochi. A quest’arte non molto conosciuta, ma onnipresente, e ai preparativi in vista della Quadriennale di Praga, la più importante vetrina internazionale per la scenografia, è dedicato l’ultimo numero della rivista Passages: www.prohelvetia.ch


 
""

Presentate online le vostre richieste di sostegno: www.myprohelvetia.ch

 

Connettetevi con noi su Facebook: www.facebook.com

 

Un clic sul sito internet di Pro Helvetia Johannesburg: www.prohelvetia.org.za

""
 
""

Pro Helvetia

Fondazione svizzera per la cultura

Comunicazione
Hirschengraben 22
8024 Zurigo
E-Mail: communication@prohelvetia.ch
www.prohelvetia.ch

Redazione: Isabel Drews

Traduzione: Martin Kuder

La Fondazione Pro Helvetia sostiene la cultura svizzera e ne promuove
la diffusione in Svizzera e nel mondo. 

""