I nostri uffici e partner nel mondo

Libri di fotografia

Gregory Collavini

Silent Outlooks, Editions Favre © Nicolas Wieland

Gregory Collavini, Silent Outlooks
Editions Favre, Losanna, 2016

ISBN 978-2-8289-1520-9

Elementi ordinari e a priori banali dei paesaggi svizzeri sia urbani che rurali, i ripari fonici di Perspectives silencieuses con lo scorrere delle pagine assumono un carattere opprimente per via della loro apparente onnipresenza. Frutto di politiche che preferiscono rendere il rumore tollerabile piuttosto che eliminarne le cause, queste barriere sembrano essersi progressivamente insinuate nel paesaggio, senza che ce ne accorgessimo. Se gli scatti di Gregory Collavini, di grande rigore tecnico e visivo, sembrano a prima vista neutri e defilati, essi sottolineano in realtà in maniera sottile e inquietante la presenza discreta ma costante di tali ripari nell’ambiente. In un’epoca in cui i muri sono diventati un simbolo internazionale di ripiegamento identitario e di politiche migratorie repressive, queste barriere alludono anche metaforicamente a certi aspetti della Svizzera, come ad esempio la voglia di comodità e di conservazione che rischia di sconfinare nel disimpegno e nell’isolamento. Danaé Panchaud