I nostri uffici e partner nel mondo

Promozione prioritaria del jazz

2021 – 2023

High priority jazz promotion - Period 2021-2023 © Pro Helvetia

Sc’ööf / Hely / District Five

Sc’ööf

Sito internet

daenemark.club/scoeoef

Sc’ööf è una band sperimentale che ha creato un proprio linguaggio sonoro pieno di brio, audace e provocatorio. La passione per i groove di una bizzaria accattivante e la smodata energia dal vivo rendono Sc’ööf un’eccitante scoperta ricca di sorprese.

Il processo creativo del gruppo è caratterizzato da un atteggiamento contemplativo e dal gusto per la ricerca fondamentale, che si riverberano con forza nella sua musica. Estendendo tale atteggiamento alle questioni di risonanza sociale e rilevanza culturale, i membri di Sc’ööf – Amadeus Fries (batteria), Christian Zemp (chitarra), Elio Amberg (sassofono) e Noah Arnold (sassofono) – sono stati la forza trainante dietro alla nascita del «Club Dänemark», che funge simultaneamente da think tank collettivo, organizzatore di eventi transdisciplinari ed etichetta discografica.

 

 


Hely

Sito internet

hely.ch

Ascoltare la musica di Hely è un’esperienza che fa entrare in trance, in cui beat multidirezionali si fondono con sensibilità postromantiche e minimaliste. Come mostra l’ultimo lavoro «Borderland», distribuito dalla Ronin Rhythm Records, questo duo formato dagli zurighesi Lucca Fries (pianoforte) e Jonas Ruther (batteria) crea spazi sonori da riff di piano in staccato e da ondate percussive estatiche. Le loro immersive esibizioni dal vivo attingono a una storia decennale fatta di tournée in Europa, in Russia e in India.

 

 


District Five

Al momento questa band di quattro giovani sulla ventina – Xaver Rüegg (contrabbasso), Tapiwa Svosve (sassofono contralto), Paul Amereller (batteria) e Vojko Huter (chitarra elettrica) – costituisce una delle proposte più elettrizzanti nel panorama jazzistico svizzero. Non importa se scorre via calma o se attraversa leggerissima vasti paesaggi sonori ambient, se con l’energia concentrata della sua libera improvvisazione scuote la struttura del brano o se con cluster sonori eruttivi e con groove spigolosi sottolinea gli aspetti fisici della musica: ricca di sfaccettature, l’arte sonora di District Five si distingue per il suo carattere diretto e produce un vortice ipnotico.