I nostri uffici e partner nel mondo

Diversità e pari opportunità nel settore culturale

Bando di concorso «Tandem Diversità» 2022

© Fotografia e elaborazione immagini: Nadia Lanfranchi & Nina Oppliger / Gessnerallee Zürich

Termine d’inoltro:

15 aprile 2022

Candidature soltanto tramite myprohelvetia

Candidatevi qui

Contatto

Ariane Rippstein
Specialista Innovazione & Società

+41 44 267 76 47

arippstein@prohelvetia.ch

Maggiori informazioni a proposito della «Diversità e pari opportunità nel settore culturale»

Al nostro dossier

Mediante il bando di concorso «Tandem diversità», la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia offre l’opportunità a istituzioni e organizzazioni culturali svizzere sovvenzionate con fondi pubblici di analizzare la propria struttura e di promuovere un approccio orientato alla diversità. Le istituzioni e organizzazioni selezionate parteciperanno a un workshop di due giorni e beneficeranno di consulenze su misura per l’elaborazione di una strategia in materia di diversità. Con l’ausilio di una giuria specializzata, in seguito verranno designati i progetti che potranno avvalersi di un sostegno fino a 50’000 CHF.

Cosa offre Tandem Diversità?

Tandem Diversità offre un contributo a progetti che, a vari livelli, promuovono processi orientati alla diversità in un’ottica di lungo termine. Tale sostegno include la collaborazione prolungata con esperte ed esperti che, sulla base di un mandato, accompagneranno lo sviluppo, l’attuazione e la valutazione di strategie in materia.

Nel quadro di Tandem Diversità, le istituzioni selezionate parteciperanno a un workshop di due giorni che mira a elaborare e approfondire strategie su misura in tema di diversità. La partecipazione al workshop, affiancato da rinomati esperti ed esperte del settore, consentirà di candidare un progetto in autunno.

Come funziona il processo di candidatura?

La selezione per Tandem Diversità avviene in due fasi.

Prima fase di selezione:

Entro il 15 aprile 2022, le istituzioni e organizzazioni culturali interessate possono candidarsi per partecipare a Tandem Diversità. La relativa documentazione deve includere indicazioni dettagliate sulle motivazioni e gli obiettivi del progetto e informazioni sulla struttura organizzativa dell’istituzione.

Pro Helvetia selezionerà un massimo di 16 istituzioni che avranno l’opportunità di partecipare al workshop e sviluppare ulteriormente il proprio progetto

Seconda fase di selezione:

Dopo il workshop, le istituzioni e organizzazioni culturali avranno tempo fino al 17 ottobre 2022 per presentare una strategia concreta per promuovere la diversità al proprio interno. Con l’ausilio di una giuria specializzata, in seguito Pro Helvetia deciderà in merito all’assegnazione di contributi fino a 50’000 CHF.

Attenzione: per poter richiedere un sostegno finanziario, la partecipazione al workshop è obbligatoria, tranne per le istituzioni che nel 2021 hanno partecipato al workshop «Start Diversità», che possono candidarsi anche senza aver partecipato al workshop in programma nel 2022.

Chi si può candidare?

Possono candidarsi istituzioni e organizzazioni culturali svizzere di tutte le discipline, sovvenzionate con fondi pubblici, che si confrontano con la diversità e le pari opportunità all’interno della propria struttura e che, con l’ausilio di esperti ed esperte nel campo della diversità, intendono sviluppare e attuare strategie di lungo termine in materia. Ogni istituzione può partecipare al massimo con due persone, di cui almeno una con responsabilità dirigenziali (membro del comitato direttivo, responsabile del personale, ecc.).

Dove e quando si svolge il workshop?

Il workshop si terrà il 20 e 21 giugno 2022 a Bienne. Circa due settimane prima dell’evento, i partecipanti riceveranno un programma dettagliato. Sottoponendo la propria candidatura, i candidati e le candidate si impegnano a prendere parte a tali incontri e a riservare le relative date fino alla comunicazione della selezione definitiva.

Qual è l’ammontare dei contributi concessi dopo il workshop?

A seconda del tipo di progetto, il sostegno finanziario può arrivare fino a 50’000 CHF. Le istituzioni culturali devono contribuire con fondi propri e, preferibilmente, con sussidi di terzi.

Quanto dura il sostegno dopo il workshop?

La promozione è destinata a processi a lungo termine orientati alla diversità che si sviluppano sull’arco di tre anni.

Quando verranno resi noti i progetti selezionati?

La decisione in merito alla partecipazione al workshop sarà comunicata entro l’inizio di maggio 2022.

I contributi concessi a processi a lungo termine orientati alla diversità saranno invece comunicati entro fine dicembre 2022.

Quale genere di progetti non viene sostenuto?

Non possono avvalersi di un sostegno l’elaborazione e l’attuazione di singoli progetti artistici o di mediazione artistica e iniziative nel campo della formazione.

Come candidarsi

I dossier di candidatura devono essere inoltrati entro il 15 aprile 2022 su myprohelvetia.ch; Essi devono includere:

  • nome e funzione dei/delle partecipanti;
  • indicazioni sulle motivazioni;
  • rapporto annuale o informazioni relative alla struttura organizzativa dell’istituzione;
  • obiettivi dell’istituzione nel campo della diversità.

Glossario

Diversità

Il concetto di diversità, che deriva dal termine latino diversitas e riprende la nozione inglese di diversity, in questo contesto è inteso come pluralità, varietà, molteplicità ed eterogeneità, e si riferisce al riconoscimento delle affinità e delle differenze tra le persone. L’accento è posto sui fattori di differenziazione sociale sviluppatisi nel corso della storia che hanno prodotto disparità sociali e che si riferiscono a diversi aspetti, tra cui l’origine, il sesso, l’età, la lingua, la posizione sociale, lo stile di vita, l’orientamento sessuale, le convinzioni religiose, filosofiche o politiche e le menomazioni fisiche, mentali o psichiche (cfr. articolo 8 della Costituzione federale).

Processi orientati alla diversità

I processi orientati alla diversità sono approcci volti a promuovere un cambiamento a lungo termine di istituzioni e organizzazioni per quanto riguarda la diversità. L’obiettivo di questi processi è di ridurre le discriminazioni a livello strutturale e le relative barriere. Nel settore culturale, l’accento viene di regola posto sulla diversificazione a lungo termine a tre livelli, ossia:

il personale (quali persone lavorano nel settore culturale?)
la programmazione (qual è l’offerta? Chi viene sostenuto?) e
il pubblico (quale genere di pubblico ha accesso alle offerte?)

Pari opportunità

Per pari opportunità si intende la partecipazione alla vita culturale, politica, economica e sociale su un piano di parità, indipendentemente dal sesso, dall’origine o da altri fattori di differenziazione sociale. Garantire un accesso paritario significa offrire uguali condizioni di partenza a tutte le persone e consentire loro di sfruttare le relative opportunità. Nella promozione delle pari opportunità assume dunque un ruolo di primo piano la rimozione strutturale di barriere e discriminazioni.

© Fotografia e montaggio: Nadia Lanfranchi & Nina Oppliger / Gessnerallee Zurich