I nostri uffici e partner nel mondo

Dossier >

Fiere librarie e festival

Lesende Kinder © Zsigmond Toth

Contatto

Aurélia Maillard Despont
Letteratura e società

+41 44 267 71 01

Contatto

Le fiere librarie internazionali costituiscono un appuntamento imperdibile sia per i lettori appassionati che per gli specialisti, dove gli editori propongono le loro ultime novità, si tengono simposi ed eventi letterari e si trattano licenze. Anche le case editrici svizzere presentano le loro pubblicazioni durante queste fiere, che quindi costituiscono delle piattaforme importanti per rafforzare la visibilità della cultura elvetica all’estero e promuovere il libro svizzero e gli scambi culturali.

Pro Helvetia sostiene nel quadro di un accordo di prestazione gli stand collettivi delle tre associazioni svizzere degli editori e librai alle nove principali fiere internazionali del libro (Francoforte, Lipsia, Vienna, Bologna, Parigi, Bruxelles, Montreal, Torino e Roma). Dal 2016 la Fondazione patrocina inoltre tutta una serie di iniziative aggiuntive per promuovere il libro svizzero, tra cui la partecipazione a fiere librarie diverse da quelle appena citate, interventi durante festival nationali e internazionali e progetti di cooperazione tra attori svizzeri e internazionali.

FiereBologna, Bruxelles, Francoforte, Lipsia, Montreal, Parigi, Roma, Torino, Vienna
PartnerSchweizer Buchhändler- und Verlegerverband (SBVV); Association Suisse des Diffuseurs, Editeurs et Libraires (ASDEL); Società Editori Svizzera Italiana (SESI)

Dall’illustrazione al libro

Maggiori informazioni sulla partecipazione della Svizzera come Paese ospite a Bologna

bologna2019.ch

Immergersi nel variopinto universo dei libri per l’infanzia

Nel 2019 la Svizzera è Paese ospite d’onore alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna, il più importante appuntamento mondiale dedicato ai libri illustrati e ai libri per l’infanzia e la gioventù. Alla vigilia di tale evento, Pro Helvetia ha visitato gli atelier di varie illustratrici e illustratori svizzeri. In una serie di video, questi artisti provenienti da tutte le regioni del Paese raccontano quali sono le loro fonti di ispirazione, come lavorano e soprattutto cosa si aspettano dal «trampolino di lancio Bologna».


L’Illustratrice Pia Valär

L’artista grigionese Pia Valär ama disegnare personaggi dalle lunghe gambe. Durante la visita di Pro Helvetia nel suo atelier di Zurigo, ci ha raccontato le ragioni di questa sua predilezione.

 

Dopo studi di illustrazione in Scozia (Edinburgh College of Art), Pia Valär ha lavorato come illustratrice freelance; interessata a disegnare le storie possibili e impossibili della realtà quotidiana e sopratutto i personaggi che hanno la necessità – o, secondo i casi, l’opportunità – di viverle, nel 2015 ha ricevuto il Premio di incoraggiamento del Canton Grigioni.


Il duo di illustratrici It’s Raining Elephants

Cosa occorre, oltre a una buona dose di creatività e a uno spiccato fiuto per gli universi immaginari dei bambini, per realizzare un libro per l’infanzia? In questo video, il duo It’s Raining Elephants (formato da Nina Wehrle ed Evelyne Laube) ci offre uno sguardo ravvicinato sulla realtà professionale degli illustratori e illustratrici in Svizzera.

 

It’s Raining Elephants è un atelier di illustrazione attivo a Lucerna. Dal 2008 Evelyne Laube e Nina Wehrle sviluppano progetti creativi sia in proprio sia su commissione, realizzando disegni per libri illustrati, live visuals e illustrazioni per vari tipi d’impiego; responsabili anche del marchio Keramik hoi, insegnano inoltre disegno narrativo alla Scuola universitaria professionale d’arte e di design di Lucerna e presso altre istituzioni.


L’illustratore Tom Tirabosco

Malgrado numerosi anni di esperienza professionale quale illustratore e un cognome italiano, il ginevrino Tom Tirabosco non ha mai pubblicato un libro nella lingua di Dante. Pro Helvetia lo ha incontrato nel suo atelier di Ginevra, chiedendogli se, grazie alla partecipazione alla Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna, avrà l’opportunità di essere tradotto.

 

Dopo aver frequentato l’Accademia di belle arti a Venezia e poi l’École Supérieure des Arts Visuels a Ginevra, Tom Tirabosco ha lavorato come illustratore e cartonista, pubblicando presso varie case editrici (fra cui Casterman, Magnard, Atrabile, Delcourt e Les Humanoïdes Associés) e raggiungendo un proprio stile caratteristico grazie alla monotipia e a una tecnica paritcolare di incisione; ha aperto da poco, insieme al celebre caricaturista Zep, una scuola di fumetto a Ginevra.


L’illustratrice Francesca Sanna

Francesca Sanna vive in Svizzera, ma ha origini sarde. Nel videoritratto che Pro Helvetia ha realizzato nel suo atelier di Zurigo, ci racconta cosa significa per lei rappresentare la Svizzera, suo Paese d’adozione , in Italia nel quadro della Fiera di Bologna .

 

Dopo studi di illustrazione a Cagliari e un master in illustrazione e design alla Scuola universitaria professionale die Lucerna, nell’estate 2014 Francesca Sanna si è perfezionata in illustrazione e visual storytelling alla School of Visual Arts di New York. Col suo progetto di master ha ottenuto nel 2016 una medaglia d’oro della Society of Illustrators newyorkese, nel 2017 la nomination per il Deutscher Jugendliteraturpreis e per il Premio svizzero Media e Ragazzi; oggi vive a Zurigo.

Altri dossier