I nostri uffici e partner nel mondo

Guida per i richiedenti Innovazione & Società

La presente guida spiega come inoltrare alla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia una richiesta di sussidio per un progetto nell’ambito innovazione e società e illustra i criteri di valutazione, le procedure, le scadenze e le possibilità di ricorso. Essa integra l’ordinanza sui sussidi della Fondazione Pro Helvetia, approvata dal Consiglio di fondazione il 27.11.2019, la legge federale sulla promozione della cultura dell’11.12.2009 e la relativa ordinanza del 23.11.2011.

Stato: gennaio 2022

1. Premesse generali

Nell’ottica di favorirne sia la varietà sia la notorietà sul piano nazionale e internazionale, Pro Helvetia promuove la creazione e la diffusione di progetti transdisciplinari svizzeri che promuovono la condivisione di conoscenze al di là degli steccati disciplinari, offrono impulsi creativi e stimolano lo spirito critico a livello sociale. La Fondazione mediante varie misure promuove nel contempo una maggiore diversità e le pari opportunità nel settore culturale, si impegna per accrescere la visibilità dei gruppi sociali emarginati e mira a sostenere e affiancare a lungo termine iniziative e organizzazioni che operano in quest’ambito in Svizzera. In veste di fondazione nazionale, Pro Helvetia sostiene gli scambi culturali internazionali e gli scambi tra le diverse regioni linguistiche della Svizzera e completa l’attività di promozione culturale di Cantoni e città.

Per poter beneficiare di un sussidio, i progetti devono

  • presentare chiari riferimenti alla Svizzera
  • essere di rilevanza nazionale
  • essere finanziati in modo adeguato anche da altri enti pubblici o privati (organizzatori inclusi)

2. Sfere d’intervento

Le richieste possono essere inoltrate dalle operatrici e dagli operatori artistici e culturali o dalle istituzioni organizzatrici. I tipi di contributi per cui è possibile inoltrare una richiesta sono menzionati ai punti seguenti (2.1 per operatrici e operatori artistici e culturali, 2.2 per istituzioni organizzatrici).

2.1 Operatrici e operatori artistici e culturali

Per operatrici e operatori artistici e culturali, Pro Helvetia intende persone fisiche e persone giuridiche attive sul piano artistico. Rientrano in questa categoria artisti singoli, collettivi e gruppi indipendenti.

Gli strumenti di promozione elencati in seguito sono destinati a operatori artistici e culturali che hanno la cittadinanza svizzera o il proprio domicilio stabile in Svizzera e che sono presenti nella scena artistica e culturale svizzera.

2.1.1 Contributi alla ricerca e alla produzione transdisciplinare

Pro Helvetia sostiene la realizzazione di progetti transdisciplinari sperimentali. Contributi sono possibili sia alla ricerca che alla produzione. Sono considerati transdisciplinari i progetti in cui diverse discipline si combinano in maniera innovativa. Di regola tali progetti devono coinvolgere persone di almeno tre discipline (di cui almeno una disciplina estranea all’ambito artistico). L’accento è posto sullo scambio di conoscenze e la collaborazione attiva tra operatrici e operatori artistici e culturali da un lato e attrici e attori di diversi ambiti sociali e scientifici dall’altro (p. es. politica, etnologia, ecologia, psicologia, medicina ecc.). Le richieste per progetti per i quali esistono già altre misure di sostegno (p. es. progetti monodisciplinari, teatro musicale, arte performativa, sound art, radio art) vanno inoltrate alla divisione prevalentemente competente.

Maggiori informazioni: Transdisciplinarità

Termini d’inoltro: 1° marzo e 1° settembre; la prima esecuzione pubblica, pubblicazione o presentazione può iniziare al più presto quattro mesi dopo i termini d’inoltro delle richieste. Queste candidature vengono valutate da una giuria.

Durata dell’iter decisionale: entro quattro mesi dal termine d’inoltro.

Inoltro delle candidature conformemente al bando di concorso Contributi alla ricerca e alla produzione transdisciplinare (giuria).

2.1.2 Bandi di concorso

i. Bandi di concorso «Riflessione Critica»

Fino al 2024, Pro Helvetia lancerà ogni anno un bando di concorso tematico che intende stimolare la formazione dell’opinione pubblica e il dibattito critico attorno all’arte e alla cultura in seno alla società. Possono beneficiare di un sostegno progetti che fungono da modello, travalicano gli steccati disciplinari, propongono nuove forme di riflessione critica sull’arte contemporanea e la cultura e si rivolgono a diverse fasce di pubblico.

Termine d’inoltro: 1° marzo; la prima esecuzione pubblica, pubblicazione o presentazione può iniziare al più presto quattro mesi dopo il termine d’inoltro delle richieste. Queste candidature vengono valutate da una giuria.

Durata dell’iter decisionale: entro quattro mesi dal termine d’inoltro.

Inoltro delle candidature conformemente al bando di concorso Multiply Perspectives (giuria).

ii. Bandi di concorso «Arte, scienza e tecnologia»

In collaborazione con istituzioni partner del mondo scientifico, Pro Helvetia indice bandi di concorso ricorrenti al crocevia tra arte, scienza e tecnologia per offrire l’opportunità a operatori artistici e culturali di confrontarsi, nel quadro della loro attività artistica, con la scienza e la tecnologia. Tali bandi sono rivolti a operatori artistici e culturali di tutte le discipline sostenute da Pro Helvetia.

Maggiori informazioni: Arte, scienza e tecnologia

Termini d’inoltro: 31 gennaio per il bando di concorso PolARTS; 31 maggio per il bando di concorso NanoARTS. Queste candidature vengono valutate da una giuria.

Durata dell’iter decisionale: entro quattro mesi dal termine d’inoltro (PolARTS: 31 gennaio; NanoARTS: 31 maggio).

Inoltro delle candidature conformemente ai bandi di concorso PolARTS (giuria) e NanoARTS (giuria).

2.1.3 Residenze e viaggi di ricerca

i. Paesi e regioni dei sei uffici di collegamento

Pro Helvetia sostiene residenze e viaggi di ricerca di operatori artistici e culturali svizzeri attivi sul piano transdisciplinare nei Paesi dei sei uffici di collegamento e in altre aree selezionate (regione araba, Cina, Russia, America del Sud, Asia meridionale, Africa occidentale, Africa centrale, Africa orientale e Africa meridionale). In aggiunta Pro Helvetia sostiene anche residenze e viaggi di ricerca in Svizzera di operatori artistici e culturali attivi sul piano transdisciplinare di determinati Paesi.

Un elenco delle destinazioni per gli operatori artistici e culturali svizzeri attivi sul piano transdisciplinare e dei Paesi di provenienza degli operatori artistici e culturali stranieri attivi sul piano transdisciplinare è disponibile qui: Residenze e viaggi di ricerca

ii. Residenze «Arte, scienza e tecnologia»

In collaborazione con il CERN, Pro Helvetia sostiene residenze al crocevia tra arte, scienza e tecnologia a Ginevra e in Sudafrica e Cile. Tali residenze si rivolgono ad operatori artistici e culturali di tutte le discipline sostenute da Pro Helvetia.

Termini d’inoltro: da circa settembre per il bando di concorso Connect. Queste candidature vengono valutate da una giuria.

Durata dell’iter decisionale: entro quattro mesi dal termine d’inoltro.

Inoltro delle candidature conformemente al bando di concorso Connect (giuria). Le candidature vanno trasmesse esclusivamente al CERN.

2.2 Istituzioni organizzatrici

Pro Helvetia sostiene esclusivamente progetti di istituzioni e organizzazioni culturali che vantano una programmazione pluriennale di notorietà nazionale e/o internazionale e una risonanza sovraregionale.

2.2.1 Bandi di concorso «Diversità e pari opportunità»

Pro Helvetia indice bandi di concorso per promuovere la diversità e le pari opportunità all’interno di istituzioni e organizzazioni culturali. Possono candidarsi istituzioni e organizzazioni culturali che beneficiano di un sostegno pubblico e che vantano una strategia a lungo termine finalizzata al proprio mutamento strutturale in termini di personale, programmazione e pubblico.

Maggiori informazioni: Diversità e pari opportunità nel settore culturale

Termine d’inoltro: 15 aprile per il bando di concorso Tandem diversità. Le candidature del bando di concorso Tandem diversità vengono valutate da una giuria.

Durata dell’iter decisionale: entro un mese dal termine d’inoltro

Inoltro delle candidature conformemente al bando di concorso Tandem diversità (giuria).

2.2.2 Trasferimento di conoscenze e networking nell’ambito diversità e pari opportunità

i. Guide, strumenti e formati per il trasferimento di conoscenze nell’ambito «Diversità e pari opportunità»

Pro Helvetia sostiene l’elaborazione di guide e strumenti rivolti a istituzioni e organizzazioni culturali svizzere che contribuiscano in misura sostanziale allo sviluppo di pratiche di diversità. Vengono sostenuti in particolare progetti partecipativi o focalizzati sui processi che offrono al settore culturale strumenti utili e orientati alla prassi per affrontare in maniera attiva questioni legate alla diversità. In tale contesto vengono inoltre sostenuti formati (p. es. cicli di dibattiti, workshop ecc.) che approfondiscono temi legati alla diversità e contribuiscono alla diffusione di pratiche in quest’ambito. Tali formati possono essere analogici, digitali o misti. I progetti devono distinguersi per le comprovate competenze in materia di diversità dei partecipanti e servire da modello per il settore culturale.

Termine d’inoltro: vedi cap. 5

2.2.3 Networking, trasferimento di conoscenze e manifestazioni in ambito transdisciplinare

i. Networking e trasferimento di conoscenze «Arte, scienza e tecnologia»

Pro Helvetia sostiene formati volti a promuovere il dialogo (p. es. cicli di dibattiti, workshop, eventi di networking), frutto di un’iniziativa congiunta di artisti e artiste da un lato e specialisti e specialiste nel campo della scienza e della tecnologia dall’altro, finalizzati a favorire i contatti tra queste due realtà. I formati, che possono essere analogici, digitali o misti, devono coinvolgere e favorire il dialogo da pari a pari tra persone degli ambiti dell’arte, della scienza e della tecnologia.

Termine d’inoltro: vedi cap. 5

ii. Manifestazioni e festival «Transdisciplinarità»

Pro Helvetia sostiene manifestazioni e festival transdisciplinari in Svizzera e all’estero. Sono considerati transdisciplinari le manifestazioni e i festival in cui diverse discipline si combinano in maniera innovativa. Tali manifestazioni e festival devono di regola coinvolgere persone di almeno tre discipline (di cui almeno una disciplina estranea all’ambito artistico) e porre l’accento sul trasferimento di conoscenze e il rafforzamento dei contatti tra operatrici e operatori artistici e culturali da un lato e attrici e attori di diversi ambiti sociali e scientifici dall’altro (p. es. politica, etnologia, ecologia, psicologia, medicina ecc.). Le richieste per manifestazioni legate a una disciplina specifica devono essere inoltrate alla divisione competente. Per le richieste relative a manifestazioni che coniugano diverse discipline artistiche si veda il cap. 2.2.3, III. Manifestazioni che coniugano diverse discipline.

Termine d’inoltro: vedi cap. 5

iii. Manifestazioni che coniugano diverse discipline artistiche

Rientrano in questa categoria le manifestazioni e i festival che presentano produzioni di diverse discipline artistiche. Di regola devono essere previste produzioni di almeno tre discipline artistiche; altrimenti la richiesta va presentata alla divisione prevalentemente competente. Le manifestazioni che coniugano diverse discipline artistiche sono valutate in base agli stessi criteri di tipo formale e contenutistico validi per le manifestazioni ascrivibili a una disciplina artistica specifica. Viene data particolare importanza ai criteri delle discipline a cui le singole produzioni possono essere associate. Manifestazioni che coniugano diverse discipline artistiche vengono sostenute sia in Svizzera che all’estero. Possono beneficiare di un sostegno le manifestazioni di questo genere che in Svizzera presentano produzioni di altre regioni linguistiche, e quelle che all’estero presentano produzioni svizzere.

Termine d’inoltro: vedi cap. 5

3. Esclusioni

Pro Helvetia non concede sussidi se:

  • la stessa parte del progetto è sostenuta parallelamente da altri organi della Confederazione (Ufficio federale della cultura, Presenza Svizzera, Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica, Direzione dello sviluppo e della cooperazione, ecc.)
  • il progetto rientra in un percorso scolastico o universitario oppure in una formazione di base o continua
  • il contributo è destinato a infrastrutture, attrezzature o alle spese di esercizio di istituzioni culturali, archivi, collezioni
  • il progetto non necessita di un sostegno finanziario da parte di Pro Helvetia.

4. Composizione del dossier

La richiesta di sussidio a Pro Helvetia deve comprendere:

  • indicazioni sulle persone coinvolte nel progetto
  • una descrizione del progetto sotto il profilo concettuale e organizzativo
  • il luogo e la data dell’esecuzione pubblica, della pubblicazione o della presentazione
  • un elenco dei costi e un piano di finanziamento dettagliati, incluse informazioni su tutte le richieste di finanziamento a terzi
  • l’indicazione dell’ammontare del sussidio richiesto a Pro Helvetia e dei motivi della sua necessità
  • per i progetti esclusivamente virtuali è inoltre necessario presentare una strategia convincente per la loro diffusione online a livello nazionale o internazionale.

La Fondazione accetta richieste di sussidio unicamente online via www.myprohelvetia.ch.

5. Termini d’inoltro e durata dell’iter decisionale

Salvo indicazioni contrarie (cfr. cap. 2) valgono i seguenti termini d’inoltro:

Tipo di richiesta di sussidioTermine d’inoltroDurata dell’iter decisionale
Richieste per sussidi fino a 25’000 CHFIn qualunque momento, perlomeno otto settimane prima dell'inizio della manifestazione o della pubblicazioneEntro otto settimane
Richieste per sussidi compresi tra 25'001 e 50'000 CHFIn qualunque momento, perlomeno quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione o della pubblicazioneEntro quattro mesi
Richieste per sussidi superiori a 50'000 CHF1° settembre, perlomeno quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione o della pubblicazioneEntro quattro mesi
1° dicembre, perlomeno quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione o della pubblicazioneEntro quattro mesi
1° marzo, perlomeno quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione o della pubblicazioneEntro quattro mesi
1° giugno, perlomeno quattro mesi prima dell’inizio della manifestazione o della pubblicazioneEntro quattro mesi

6. Iter delle richieste

6.1 Valutazione preliminare

La Fondazione prende in considerazione una richiesta se:

  • il progetto soddisfa i requisiti di sussidiabilità (cfr. cap. 1)
  • non vi sono motivi di esclusione (cfr. cap. 3)
  • la richiesta di sussidio è giunta a Pro Helvetia completa e nel rispetto dei termini d’inoltro (cfr. cap. 4 e 5)

6.2 Valutazione contenutistica e qualitativa

Nei limiti delle risorse a sua disposizione, Pro Helvetia sostiene prioritariamente i progetti che maggiormente rispondono ai criteri stabiliti.

La Fondazione valuta se il progetto:

  • rientra nelle sfere d’intervento illustrate nel cap. 2
  • si distingue per l’alto livello artistico e professionale
  • è realizzato in base a standard professionali
  • presenta un rapporto adeguato fra costi ed effetto auspicato
  • lascia presagire un effetto a lungo termine

Pro Helvetia sostiene prioritariamente i progetti legati alla creazione artistica e culturale contemporanea che maggiormente si distinguono in termini di originalità, competenza specialistica e rilevanza sia sociale che contenutistica.

Nella valutazione delle richieste, Pro Helvetia attribuisce importanza al fatto che i richiedenti dimostrino un utilizzo delle risorse ecologicamente sostenibile, e pertanto può farsi carico dei relativi costi supplementari (p. es. compensazione del CO2 per i voli aerei) purché siano indicati nel preventivo del progetto.

Pro Helvetia esige inoltre che le istituzioni organizzatrici si impegnino a favore della parità dei sessi, della diversità e delle pari opportunità, e che tutti gli artisti coinvolti percepiscano onorari congrui.

Il settore Innovazione & Società valuta inoltre se il progetto:

  • si distingue per la sua forza innovativa, vale a dire introduce e attua nuovi metodi. Priorità verrà data ai progetti che osano sperimentare (vale a dire nuovi formati, collaborazioni o produzioni)
  • fornisce nuovi impulsi al settore artistico e culturale volti a stimolare il confronto con temi al crocevia tra arte e società. Cruciale è la posizione assunta al riguardo e la relativa riflessione
  • promuove attivamente una maggiore diversità e le pari opportunità nel settore culturale, operando sul piano strutturale per agevolare l’accesso a gruppi sociali emarginati
  • si distingue per il carattere inedito delle sue proposte transdisciplinari nonché per la sua rilevanza sociale proiettata verso il futuro e, pertanto, non può avvalersi di altri strumenti di promozione già esistenti.

6.3 Organi competenti

Le decisioni in merito a richieste trattate da una giuria sono prese dal direttore su proposta della stessa giuria.

Per tutte le richieste che possono essere presentate in qualunque momento, vale quanto segue:

  • richieste fino a 50’000 CHF: decide il settore Innovazione & Società
  • richieste superiori a 50’000 CHF: decide il direttore su proposta della Commissione di esperti

In caso di contratti di prestazioni pluriennali è determinante l’ammontare del sussidio annuo richiesto.

6.4 Comunicazione della decisione

La decisione è comunicata senza prescrizione formale e senza una motivazione. Dopo aver ricevuto la comunicazione, il richiedente può esigere un dispositivo di decisione impugnabile.

6.5 Obblighi dei beneficiari di sussidi

L’assegnazione di un sussidio comporta dei doveri. In caso di mancato adempimento, Pro Helvetia può procedere a una congrua decurtazione dei sussidi concessi o chiederne la restituzione.

Promemoria per beneficiari di sussidi: cfr. riquadro blu sopra.

6.6 Versamenti

Pro Helvetia versa il sussidio solo dopo aver verificato il rapporto finale (incluso il conto finale) sul progetto, ma su richiesta può concedere anticipi. Se i richiedenti non avvisano la Fondazione di eventuali ritardi, il sussidio decade entro sei mesi dalla data di conclusione del progetto menzionata nel dossier di richiesta.

6.7 Ricorsi

Contro le decisioni di Pro Helvetia è possibile ricorrere, entro 30 giorni dalla notifica, al Tribunale amministrativo federale. Il ricorso deve contenere la richiesta di sussidio originaria, una motivazione del ricorso, l’indicazione delle prove (fra cui la decisione impugnabile) e le firme dei ricorrenti. La procedura è a pagamento.

I ricorsi vanno inviati a: Tribunale amministrativo federale, Casella Postale, 9023 San Gallo


Contatto

Hai una domanda a proposito dell’inoltro delle richieste o sulle nostre sfere d’intervento?

Scrivici un messaggio