I nostri uffici e partner nel mondo

Tre dei nostri uffici di collegamento festeggiano anniversari.
Ai festeggiamenti

Iniziativa >

Design & Media interattivi

Nuovi modelli di collaborazione – Cultura ed economia

Prossimo bando di concorso:
Primavera 2018

Responsabili di progetto

Sylvain Gardel

Responsabile del polo d'intervento «Cultura ed economia»

sgardel@prohelvetia.ch

Informazioni ai media

Lisa Stadler
Comunicazione

T +41 44 267 71 51

lstadler@prohelvetia.ch

Pro Helvetia sperimenta nuovi modelli di promozione nell’ambito del design e dei media interattivi. In tali settori i talenti svizzeri sono tra i migliori al mondo, in particolare grazie agli eccellenti corsi di studio offerti dalle scuole universitarie elvetiche. Al termine della formazione, essi non trovano però sbocchi in istituzioni tradizionali quali musei o teatri, ma devono proporre le loro opere direttamente sul mercato, ciò che richiede nuove strategie di promozione.

Il modello di promozione per il periodo 2016-2020 elaborato da Pro Helvetia per il design e i media interattivi mira pertanto a sostenere progetti che non si distinguono solo per la qualità artistica, ma anche per il loro potenziale innovativo e le loro prospettive di mercato.

Le misure sono le seguenti:

  • Con il progetto pilota «Nuovi modelli di collaborazione – Cultura ed economia», la Fondazione, insieme a partner attivi nella promozione della cultura, dell’innovazione e dell’economia, introduce nuovi strumenti volti a favorire l’affermazione di creativi di talento. Per il ricorso mirato a tali strumenti, che coprono le diverse fasi di sviluppo di un progetto (dall’elaborazione concettuale ai prototipi fino alla produzione e alla commercializzazione), Pro Helvetia si avvale della consulenza di esperti.
  • I talenti svizzeri possono così acquisire il know-how necessario per perfezionare i loro progetti puntando sulla qualità e sull’innovazione. Inoltre vengono aiutati a compiere con successo i passi solitamente necessari in vista della commercializzazione internazionale.
  • Possono beneficiare di un sostegno i progetti innovativi sotto il profilo sia artistico sia tecnologico che vantano anche un potenziale economico.

Pro Helvetia elabora queste misure nel quadro del messaggio sulla cultura 2016-2020.

Modello di promozione design: qualità e innovazione in primo piano

Prossimo bando di concorso:
Primavera 2018

Responsabili di progetto

Damian Fankhauser

Design

dfankhauser@prohelvetia.ch

Helen Muggli

Design

hmuggli@prohelvetia.ch

Il design svizzero è sinonimo di alta qualità, longevità e innovazione. Con la sua nuova strategia di promozione articolata in quattro categorie, Pro Helvetia intende sostenere e consentire l’attuazione di progetti di elevato livello qualitativo in tutte le branche del design, dalla moda al design di prodotto, di mobili o di gioielli fino alla grafica. I designer svizzeri di talento saranno così in grado non solo di sviluppare, testare e mettere in pratica le proprie idee, ma anche di favorire l’affermazione duratura dei loro prodotti sui mercati.

La Fondazione sostiene progetti e prodotti innovativi e di grande spessore qualitativo lungo tutta la catena di valore.

  • Il contributo all’elaborazione concettuale consente di sviluppare e dare una forma visiva a un concetto.
  • Il contributo allo sviluppo di prototipi permette di realizzare prototipi avanzati.
  • Il contributo alla produzione offre la possibilità di realizzare una prima serie di un prodotto.
  • Grazie al contributo all’ampliamento del progetto, è ad esempio possibile trovare nuovi partner per la distribuzione, ampliare una collezione o intensificare le misure di marketing (dal 2018).

Parallelamente i designer hanno l’opportunità di partecipare a programmi di coaching e mentoring e presentare i loro lavori nell’ambito di fiere o altri incontri del settore in Svizzera e all’estero. Pro Helvetia collabora in questo campo con partner attivi nella promozione della cultura, dell’innovazione e dell’economia nonché con sponsor e investitori privati.

Questi strumenti fanno parte del nuovo polo d’intervento «Nuovi modelli di collaborazione – Cultura ed economia».

Modello di promozione media interattivi: sostegno di progetti e diffusione internazionale

Prossimo bando di concorso:
Primavera 2018

Responsabili di progetto

Michel Vust

Media interattivi

mvust@prohelvetia.ch

Pro Helvetia sostiene videogiochi, progetti di realtà virtuale e aumentata, fumetti interattivi e qualsiasi altra forma di contenuti digitali con un elevato grado di interattività. L’accento è posto su progetti innovativi, di grande qualità e di levatura internazionale, che riescono a coniugare creatività, tecnologia e prospettive di mercato.

Pro Helvetia offre le seguenti forme di sostegno:

  • Contributi allo sviluppo, alla produzione e alla diffusione nel quadro di bandi di concorso annuali.
  • Sostegno della visibilità internazionale dei creativi svizzeri, soprattutto grazie alla partecipazione a importanti appuntamenti del settore come la Gamescom di Colonia, la Game Developers Conference di San Francisco o i VR Days Europe ad Amsterdam.
  • Sostegno a iniziative in Svizzera che permettono agli sviluppatori locali di universi digitali di farsi conoscere e di accrescere le proprie competenze.

Tra le manifestazioni sostenute figurano non solo il festival di videogiochi Ludicious di Zurigo e il World VR Forum di Crans-Montana, ma anche hackathon, game jam, workshop e conferenze. La priorità è data alle iniziative che stimolano gli scambi tra i creativi svizzeri e ne accrescono la notorietà internazionale. Pro Helvetia svolge dal 2010 un lavoro pionieristico di promozione dei media interattivi. Grazie ai programmi «GameCulture» e «Mobile – in touch with digital creation», è riuscita ad attirare l’attenzione sulla giovane scena svizzera dentro e fuori i confini nazionali. Nell’ambito dei media interattivi, la Fondazione collabora con partner attivi nella promozione della cultura, dell’innovazione e dell’economia nonché con sponsor e investitori privati.

Questi strumenti fanno parte del nuovo polo d’intervento «Nuovi modelli di collaborazione – Cultura ed economia».

Altre iniziative