I nostri uffici e partner nel mondo

Senza categoria

Centre Culturel Suisse a Parigi: direzione di alto profilo cercasi

Comunicato stampa del 27.11.2007

Nella metropoli francese, il Centre Culturel Suisse si è fatto un nome con un ambizioso programma, assurgendo a luogo insostituibile di incontro e confronto culturale internazionale. È questo il risultato di una valutazione effettuata da Pro Helvetia nei mesi scorsi. Ora, la Fondazione cerca per la direzione vacante del centro una personalità di ampie prospettive che sappia conferire anche in futuro al Centre Culturel Suisse un profilo di alto livello e al passo con i tempi.

Per la gestione del Centre Culturel Suisse a Parigi (CCSP), il Consiglio di fondazione di Pro Helvetia ha deciso di puntare anche in futuro su una personalità profilata. Il centro culturale svizzero, che esiste dal 1985, andrà quindi diretto da una personalità strettamente legata alle scene culturali svizzere e che sappia dirigere il CCSP come simbolo di una Svizzera aperta e stimolante. Il Consiglio di fondazione rinuncia consapevolmente a predeterminare quali debbano essere le priorità del centro. Queste potranno essere, come sotto la precedente direzione di Michel Ritter, incentrate sulle arti visive o su un altro genere artistico, oppure su progetti interdisciplinari. Anche a questo proposito il CCSP vuole offrire spazi di sperimentazione per nuovi concetti e accenti.
L´analisi effettuata da Pro Helvetia nell´autunno del 2007 ha evidenziato che il CCSP ha un grande potenziale anche in futuro. Esso raggiunge un´ampia cerchia di interessati e gode di elevata considerazione tra gli addetti ai lavori. La valutazione si basa su interviste condotte da Pro Helvetia con operatori culturali, esponenti della vita culturale e professionisti della promozione culturale in Svizzera e in Francia.

CCSP – un centro per il lavoro e la riflessione artisticiPro Helvetia cerca una personalità con prospettive di ampio respiro che sappia gestire il CCSP come un centro di lavoro e di riflessione culturali. In considerazione dei mezzi limitati della Fondazione, la nuova direzione avrà altresì il compito di acquisire mezzi di terzi. Il Centre Culturel Suisse a Parigi è diretto a titolo interinale, dopo la scomparsa di Michel Ritter nel mese di maggio, da Katrin Saadé-Meyenberger. Pro Helvetia sottolinea con la sua decisione l´intenzione di curare in modo particolare le relazioni con i Paesi d´affinità linguistica. Oltre al centro culturale di Parigi, la Fondazione finanzia il programma culturale dell´Istituto Svizzero di Roma e promuove a scadenza biennale un ampio programma culturale con uno dei Paesi limitrofi, da ultimo nella primavera del 2007 con il programma «La Belle Voisine» nella regione Rhône-Alpes.

Altre informazioni relative al bando al sito www.prohelvetia.ch sotto la rubrica Posti di lavoro.

Informazione stampa: Daniele Papacella, Comunicazione, tel. +41 44 267 71 32, fax +41 44 267 71 06, dpapacella@prohelvetia.ch

Comunicato stampa della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, 27 novembre 2007