I nostri uffici e partner nel mondo

Senza categoria

La Svizzera in scena ad Avignone

Il Festival di Avignone, che si svolgerà dal 7 al 27 luglio 2010, comprende per la prima volta una rassegna di produzioni teatrali e coreografiche svizzere. Christoph Marthaler è stato invitato come «artiste associé» e aprirà il Festival nel Cortile d’onore del Palazzo dei papi con il suo nuovo spettacolo «Papperlapapp». Pro Helvetia sostiene concretamente nove produzioni svizzere ospiti del maggiore festival di teatro del mondo.

Per la sua 64a edizione il Festival di Avignone, che gode di un potere di attrazione quasi unico rispetto a manifestazioni analoghe, ha scelto il regista teatrale svizzero Christoph Marthaler come uno dei suoi due «artisti associati». Insieme alla scenografa Anna Viebrock, da anni sua collaboratrice, il pluripremiato regista aprirà il festival il 7 luglio con la pièce «Papperlapapp», concepita appositamente per il Cortile d’onore del Palazzo dei papi. Uno spettacolo a cui sarà possibile assistere solo ad Avignone, sottolinea il codirettore del festival Vincent Baudriller. Tuttavia, il 17 luglio il canale culturale Arte trasmetterà questa nuova produzione in diretta per il pubblico televisivo internazionale. Marthaler presenterà anche una ripresa della sua pièce «Schutz vor der Zukunft» (Proteggersi dal futuro), una ricerca teatrale e musicale sul Terzo Reich e la sua pratica dell’eutanasia.

Accanto alle due pièces di Marthaler saranno presenti ad Avignone altre eccellenti produzioni svizzere: il duo zurighese Zimmermann & de Perrot presenterà la sua più recente pièce, «Chouf Ouchouf», creata in collaborazione con il Groupe acrobatique de Tanger. Del losannese Massimo Furlan si vedrà «1973», una performance sul Concorso Eurovisione della Canzone, in quell’anno vinto dallo svizzero Patrick Juvet. Parteciperà anche il famoso Théâtre Vidy-Lausanne con «Délire à deux» di Eugène Ionesco per la regia di Christophe Feutrier. Infine, Cindy van Acker, Mathieu Bertholet e Foofwa d’Imobilité nonché un lavoro della Haute École de Théâtre La Manufacture di Losanna completeranno il programma svizzero del festival.

Accrescere la notorietà delle produzioni artistiche svizzere

La promozione all’estero della creazione artistica svizzera costituisce uno dei compiti prioritari di Pro Helvetia. La presenza svizzera ad Avignone ne è un esempio illuminante: la direzione del Festival ha contattato per tempo Pro Helvetia, che da parte sua ha fornito i contatti e ha concesso un sostegno di 200’000 franchi per la rassegna elvetica. Questi prestigiosi festival costituiscono delle formidabili piattaforme per attirare l’attenzione sulle produzioni teatrali e coreografiche svizzere. Il loro effetto positivo è durevole: accrescono la notorietà delle produzioni artistiche nel nostro Paese. In tal modo non ne beneficiano solo le artiste e gli artisti invitati, ma in generale le arti sceniche in Svizzera. In questo contesto Pro Helvetia si considera come mediatrice che, svolgendo opera di networking e di sostegno, contribuisce attivamente alla diffusione delle creazioni artistiche.

Programma sul sito: www.festival-avignon.com

Informazioni ai media: Sabina Schwarzenbach, responsabile Comunicazione

Tel. +41 44 267 71 39, fax +41 44 267 71 06, sschwarzenbach@prohelvetia.ch

Comunicato stampa della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, 2.6.2010