I nostri uffici e partner nel mondo

Pro Helvetia affida il Padiglione svizzero a Christian Kerez

La Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia ha nominato Christian Kerez, architetto e professore al Politecnico federale di Zurigo, quale responsabile del Padiglione svizzero alla Biennale di architettura di Venezia del prossimo anno. L’evento collaterale «Salon Suisse» è stato affidato a Leïla el-Wakil, esperta di architettura di Ginevra. La 15. Mostra internazionale di architettura – la Biennale di Venezia si svolgerà dal 28 maggio al 27 novembre 2016.

L’architetto svizzero Christian Kerez, nato nel 1962 a Maracaibo (VEN), allestirà il Pa-diglione svizzero alla 15. Mostra internazionale di architettura – la Biennale di Vene-zia. Kerez ha studiato al Politecnico federale di Zurigo, dove dal 2009 è professore di ar-chitettura e progettazione. Di recente ha raccolto consensi a livello internazionale grazie a un grattacielo di uffici a Zhengzhou in Cina e un progetto di edilizia sociale su vasta scala in Brasile. In Svizzera è invece conosciuto per il nuovo edificio scolasti-co di Leutschenbach, una costruzione compatta, caratterizzata da imponenti travi reticolari in acciaio, che sorprende per la sua palestra all’ultimo piano con vista pa-noramica. La struttura portante, i materiali e il concetto spaziale formano un’unità che appare al tempo stesso lineare e complessa.

Il rigore concettuale dei progetti di Kerez è anche testimoniato dalla «Casa con un muro», una casa bifamiliare a Zurigo-Witikon retta da un’unica lastra di cemento ar-mato portante. Christian Kerez è alla ricerca di una specifica, nuova esperienza dello spazio architettonico, che può essere offerta solo da un’architettura intesa come strumento di comunicazione; contemporaneamente rende manifesti i criteri neces-sari a tale scopo. Durante il processo creativo riflette su aspetti fondamentali dell’architettura e sul contributo che un concetto architettonico può fornire alla vita quotidiana.

Una vetrina di rilevanza mondiale per l’architettura e l’urbanistica

Pro Helvetia ha scelto Christian Kerez su raccomandazione della propria giuria per le Biennali di architettura, composta da Marco Bakker (Losanna), Francesco Buzzi (Lo-carno), Irina Davidovici (Zurigo), Beatrice Galilee (New York) e Isa Stürm (Zurigo). La storica dell’arte Sandra Oehy sarà la curatrice dell’esposizione di Kerez nel Padiglio-ne svizzero. La Biennale di architettura di Venezia, che avrà luogo dal 28 maggio al 27 novembre 2016, è considerata una delle principali piattaforme internazionali per l’architettura e l’urbanistica.

La ginevrina Leïla el-Wakil responsabile del «Salon Suisse» 2016

Il «Salon Suisse» promosso da Pro Helvetia, che affianca il Padiglione nazionale, si è affermato come piattaforma di scambio per specialisti e appassionati di architettura e arte di tutto il mondo. Dal 2012 questo evento collaterale, ospitato a Palazzo Trevi-san degli Ulivi, offre l’opportunità di discutere di architettura e arte moderna in un’atmosfera distesa. Per il 2016, Pro Helvetia ha affidato il «Salon» a Leïla el-Wakil, professoressa all’Università di Ginevra. Svizzera nata al Cairo, Leïla el-Wakil studia il patrimonio architettonico arabo e occidentale e vanta una rete di contatti interna-zionali che spazia dall’Europa al Vicino Oriente. Per la «Tribune de Genève» cura inol-tre un blog in cui si impegna a favore del patrimonio culturale ginevrino e affronta temi legati all’architettura contemporanea.

Maggiori informazioni e immagini ad alta risoluzione su: www.biennials.ch

Informazioni ai media: Isabel Drews, Comunicazione,

Tel. +41 44 267 71 51, idrews@prohelvetia.ch

Comunicato stampa della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, 06.11.2015