I nostri uffici e partner nel mondo

Senza categoria

Pro Helvetia assegna 17 borse di composizione

Nel 2009 le borse di composizione della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia andranno a 17 esponenti della musica classica, pop e popolare. Fra gli oltre 60 candidati il gruppo Musica del Consiglio di fondazione ha scelto compositori provenienti da tutte le regioni linguistiche, operanti in stretta collaborazione con enti organizzatori e formazioni musicali. Novità di quest’anno è che un terzo dei complessivi 160’000 franchi stanziati da Pro Helvetia riguarda opere da eseguire in prima assoluta durante la Festa dei musicisti svizzeri, nell’ambito del Lucerne Festival 2010.

Ogni anno, con le sue borse di composizione, Pro Helvetia consente a musicisti affermati o emergenti di realizzare nuove opere o incisioni. In questo campo la Fondazione punta soprattutto alla stretta collaborazione fra compositori, enti organizzatori e gruppi esecutori, creando così i presupposti ideali per far conoscere le nuove opere sia in Svizzera sia all’estero. Nel 2009 questa forma di sostegno al settore musicale andrà a favore di 17 esponenti dei generi classico, pop e popolare che grazie alle borse potranno concentrarsi sull’attività creativa e profilarsi come compositori sul piano elvetico e internazionale.

Quest’anno una parte dei sussidi di Pro Helvetia concerne per la prima volta composizioni la cui prima esecuzione assoluta è prevista durante la Festa dei musicisti svizzeri, nell’ambito del Lucerne Festival 2010. Commissionando per l’occasione ben sei pezzi, la Fondazione dà un segnale forte con l’intento di offrire alla musica svizzera contemporanea una piattaforma internazionale.

Nel 2009 saranno questi i beneficiari delle borse di composizione assegnate da Pro Helvetia:

Classica

Per la Festa dei musicisti svizzeri, nell’ambito del Lucerne Festival 2010, la Fondazione commissiona cinque pezzi di musica classica a:

Cécile Marti, Kriens (per Bettina Boller e il Collegium Novum Zürich)

Xavier Dayer, Ginevra (per il Collegium Novum Zürich)

Stefan Wirth, Zurigo (per il Collegium Novum Zürich)

Nadir Vassena, Castel San Pietro (per la basel sinfonietta)

Dieter Ammann, Zofingen (per la Lucerne Festival Academy Orchestra).

Altri pezzi di musica classica vengono commissionati a:

Daniel Weissberg, Nunningen, e

Jakob Ullmann, Basilea/Berlino

(musica per l’oratorio visivo «Dreizehn13» sulla storia della stazione badese di Basilea, da eseguire alla Gare du Nord basilese nell’ottobre del 2009 [regia di Desirée Meiser, video di Nives Widauer])

Martin Jaggi, Zurigo

(trio per clarinetto, pianoforte e violoncello [Eduard Brunner, Massimiliano Damerini e Walter Grimmer], da eseguire in vari festival fra cui, nel maggio del 2010, il Contemporary Music Festival di Pechino).

Musica pop

Opere o incisioni nuove vengono commissionate a:

Dog Almond, Nyon/Ginevra

Bonaparte, Berna/Berlino

Heidi Happy, Lucerna

Evelinn Trouble, Zurigo

Mental Groove Records, Ginevra

Produzioni con: Kadebostan, Water Lilly, Shaka

Musica popolare e di altri generi

Hans Hassler, Hagendorn

(musica della «Luzärner Puure Operette» per Ländlerkapelle [testo di Heinz Stalder, regia di Louis Näf])

Michael Wertmüller, Thun/Berlino

(pezzo per pianoforte / organo Hammond e orchestra [Dominik Blum e basel sinfonietta], da eseguire alla Festa dei musicisti svizzeri nell’ambito del Lucerne Festival 2010)

Antoine Chessex, Berlino

(composizione per ensemble strumentale e nastro magnetico)

Ralph Steinbrüchel, Zurigo

(composizione fra musica sintetica digitale e strutture organiche, con pubblicazione di CD)

Informazioni ai media: Sabina Schwarzenbach, responsabile Comunicazione,

tel. +41 44 267 71 39, fax +41 44 267 71 06, sschwarzenbach@prohelvetia.ch