I nostri uffici e partner nel mondo

Senza categoria

Renens Capitale Culturale

Comunicato stampa del 28.09.2006

30 ore di cultura non stop e 50 eventi gratuiti

Dopo un biennio ricco di proposte culturali, il programma swixx della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia si concluderà a Renens il 20 e 21 ottobre 2006. Eletta città ospite della manifestazione per l’importante presenza di popolazione straniera, la quarta città del Cantone di Vaud si trasformerà per 30 ore in Capitale Culturale della Svizzera. In cartellone ci sono oltre 50 manifestazioni proposte da artisti e attori culturali ben radicati nel nostro Paese, ma con il cuore che batte al ritmo di una patria lontana. Un evento unico, multidisciplinare e completamente gratuito.

Da ottobre 2004 a ottobre 2006, la Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia ha evidenziato tramite il suo programma swixx – Mondi culturali svizzeri come la musica, le arti visive, la letteratura, il teatro, la danza e la cultura popolare in Svizzera si evolvano e si rinnovino nell’interazione tra attori culturali dalle provenienze più diverse. I due anni d’intensa attività sfoceranno, il 20 e 21 ottobre 2006, in una festa di chiusura per la quale Pro Helvetia ha saputo destare l’entusiasmo di Renens. D’altronde, questo Comune vodese, in cui convivono 115 nazionalità, era pressoché predestinato ad assurgere a capitale del programma swixx.

Notte del cinema, cortometraggi, musica, danza, esposizioni, arti di strada, teatro, letture, arti visive si susseguiranno nel corso delle 30 ore della manifestazione che durerà da venerdì 20 ottobre dalle 18 a sabato 21 ottobre a mezzanotte. Complessivamente, Renens Capitale Culturale propone più di 50 concerti, performance e spettacoli gratuiti presentati da artisti stranieri residenti in Svizzera, gruppi ibridi e operatori elvetici sensibili a esperienze culturali multiversali. Sui palchi si alterneranno giovani talenti e artisti affermati.

Una programmazione audace e sorprendente

La manifestazione avrà inizio presso Sala degli spettacoli di Renens, fulcro dell’intero evento, con una performance dei danzatori della scuola-atelier Rudra Béjart, sotto la direzione di Michel Gascard. Nella stessa sede avranno luogo altri momenti forti, tra cui la lettura-spettacolo del pezzo «En passant par la Suisse, en passant par Renens» di Philippe Macasdar, interpretato dal Théâtre St-Gervais di Ginevra, la proiezione dei film «Das Fräulein» di Andrea Staka e «Mon frère se marie» di Jean-Stéphane Bron o ancora l’esibizione dei bambini di Renens che interpreteranno la nuova canzone popolare di Com&Com: «D’Schwiz La Suisse La Svizzera La Svizra». Vedette della tournée di lancio del programma swixx nell’ottobre del 2004, l’artista svizzera di origine tanzaniana Namusoke scalderà il pubblico nel concerto di chiusura.

Nel complesso, la programmazione di Renens Capitale Culturale risulta audace e sorprendente. Un caffè filosofico sul tema «L’arte… all’incontro dell’altro» è previsto al centro commerciale Migros Métropole, la biblioteca Globlivres ospiterà sette letture e una tavola rotonda letteraria, le sale del Contexte SILO propongono un programma di cortometraggi nonché «Mish Mash», una creazione musicale improvvisata con più di 25 musicisti e videoasti, mentre al Centre de Rencontres et d’Animation (CRA) si esibirà in concerto il gruppo MXX di Renens. La programmazione è completata da esposizioni fotografiche, opere di artisti plastici e performance di compagnie di arti di strada. Le 30 ore di manifestazione saranno proposte in diretta dalla televisione locale TV Bourdo-Net.

Per maggiori informazioni: www.renenscapitaleculturelle.ch

Informazione stampa

Marie-France Couture, incaricata comunicazione Renens Capitale Culturale, Tel. +41 78 725 39 82, presse@renenscapitaleculturelle.ch

Sabina Schwarzenbach, responsabile Comunicazione Pro Helvetia, Tel. +41 44 267 71 39, Fax + 41 44 267 71 06, sschwarzenbach@prohelvetia.ch

Comunicato stampa della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, 28.9.2006