I nostri uffici e partner nel mondo

Senza categoria

Una nuova libreria per il Centre culturel suisse di Parigi

Il Centre culturel suisse inaugura sabato 8 maggio 2010 la sua nuova libreria, concepita dallo studio d’architettura Jakob + MacFarlane. Nel mezzo del quartiere del Marais, essa funge da ulteriore vetrina per il CCS, promuovendo a Parigi la creatività elvetica dei nostri tempi.

I nuovi locali della libreria, al n. 32 della rue des Francs-Bourgeois, una delle vie più celebri e frequentate della capitale francese, hanno cambiato pelle. Ora viene proposta all’attenzione del pubblico una ricca selezione di libri, DVD e CD di autori, artisti o editori svizzeri. L’accento è posto principalmente su arte contemporanea, architettura, arti grafiche e letteratura, ma sono presenti anche titoli connessi alla programmazione del centro e alle svariate opere recensite nella sua rivista, «Le Phare». Inoltre la libreria include un caffè nel quale i visitatori possono consultare una selezione della stampa elvetica nonché una vasta offerta di programmi di istituzioni culturali svizzere e francesi. La libreria del CCS è aperta dalle ore 10 alle 18 dal martedì al venerdì, dalle ore 13 alle 19 il sabato e la domenica.

Un gesto architettonico forte

Il CCS ha incaricato lo studio d’architettura Jakob + MacFarlane della ristrutturazione degli uffici, di una sala per esposizioni e della trasformazione della biblioteca in libreria. La franco-svizzera Dominique Jakob e il neozelandese Brendan MacFarlane hanno fondato la loro agenzia a Parigi nel 1992. Nel 2000 hanno ottenuto visibilità internazionale con la realizzazione di un ristorante panoramico per il Centre Georges Pompidou. Tra i loro progetti recenti si possono citare l’edificio Les Salines nel quartiere della Confluence a Lione, la Cité de la Mode et du Design sui quai della Senna, delle case popolari nel 19° arrondissement di Parigi, e per il futuro il progetto per il Centro Frac a Orléans, che dovrebbe essere aperto nel 2012. Lo studio d’architettura presenterà i suoi progetti recenti nel corso di una conferenza al CCS venerdì 10 giugno, alle ore 20.

Il Centre culturel suisse

Grazie al Centre culturel suisse, Pro Helvetia dispone dal 1985 di un luogo vivace, ben inserito nella scena culturale parigina, dove si intesse quotidianamente un dialogo tra artisti e operatori culturali francesi e svizzeri. Con un budget globale di 1,9 milioni di franchi, il CCS finanzia ogni anno tre progetti interdisciplinari comprendenti esposizioni, letture pubbliche, spettacoli, concerti e tavole rotonde. Il CCS è attualmente diretto dal vallesano Jean-Paul Felley e dal ginevrino Olivier Kaeser.

Informazioni ai media: Sabina Schwarzenbach, responsabile Comunicazione Tel. +41 44 267 71 39, fax +41 44 267 71 06, sschwarzenbach@prohelvetia.ch 

Fotografie disponibili su richiesta presso Elsa Guigo, addetta alla comunicazione del Centre culturel suisse di Parigi, tel. +33 1 42 71 44 50, eguigo@ccsparis.com

Comunicato stampa della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, 07.05.2010