I nostri uffici e partner nel mondo

Videogiochi svizzeri protagonisti in California

Mediante il suo polo d’intervento «Cultura digitale», Pro Helvetia sostiene opere che sfruttano in modo creativo le opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Questa promozione mirata sta ora producendo i suoi frutti: durante la Game Developers Conference di San Francisco, il più importante evento mondiale per programmatori di giochi elettronici, e altre manifestazioni concomitanti, i videogame svizzeri sostenuti dalla Fondazione hanno ottenuto un numero di premi e nomination elevato come non mai.

Ogni anno all’inizio di marzo l’attenzione dell’industria internazionale dei videogiochi si rivolge a San Francisco, dove gli sviluppatori si incontrano per la Game Developers Conference (GDC). La GDC, vetrina per idee innovative e per i più recenti progressi tecnologici, è infatti un appuntamento da non perdere per il settore.

Insieme a swissnex San Francisco e alla città di Zurigo, Pro Helvetia ha organizzato la partecipazione svizzera in California e sostenuto i videogiochi presentati durante l’evento tramite bandi di concorso e altre misure di promozione. Queste iniziative stanno ora ottenendo i risultati sperati e gli sviluppatori elvetici stanno suscitando un’interesse senza precedenti.

Forte presenza svizzera

Due degli otto giochi che si sono aggiudicati l’ambito «Best in Play»-Award alla GDC sono stati realizzati in Svizzera. Si tratta di «Feist», videogame a piattaforme ideato da Florian Faller e Adrian Stutz, che esteticamente ricorda una graphic novel, e di «Cloud Chaser», nuova creazione di Blindflug Studios. Quest’ultimo non è però l’unico riconoscimento ottenuto dalla start-up zurighese in California: il suo gioco d’esordio «First Strike» ha ricevuto una nomination nella categoria «Most Creative & Original Project» dell’International Mobile Game Award. Anche «Plug & Play» il gioco prodotto da Etter Studio, dal game designer Mario von Rickenbach e dal cineasta d’animazione Michael Frei, è stato nominato per il prestigioso «Nuovo Award» all’Independent Games Festival. Ai Game Connection Development Awards, una piattaforma parallela alla GDC, tra i 24 progetti nominati 6 provengono dalla Svizzera. Questa elevata percentuale testimonia in maniera marcata la forte presenza svizzera alle conferenze per sviluppatori di San Francisco. «L’industria internazionale dei videogiochi non può più ignorare le produzioni svizzere, che si distinguono per le brillanti idee innovative e per il loro straordinario design», osserva Sylvain Gardel, responsabile dei programmi d’impulso della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia.

Informazioni ai media: Isabel Drews , Comunicazione,

Tel. +41 44 267 71 51, idrews@prohelvetia.ch

Comunicato stampa della Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia, 06.03.2015