Promozione prioritaria del jazz: Yumi Ito, Sc’ööf e UASSYN

Musica
Sassofono su un palco.
jazzahead! 2016 © Ingo Wagner

Nel 2024, Yumi Ito, Sc’ööf e UASSYN parteciperanno all’ultimo anno del programma triennale di sostegno «Promozione prioritaria del jazz». Scopriamoli.

Yumi Ito

Yumi Ito è una cantante, compositrice e produttrice svizzera con radici nipponico-polacche che vive e lavora a Basilea. Yumi, la cui musica fonde jazz, art-pop e musica neoclassica, ha già condiviso il palco con artiste e artisti del calibro di Al Jarreau, Becca Stevens e Kurt Rosenwinkel e si esibisce regolarmente in giro per il mondo. Annoverata tra le migliori nuove voci del 2020 dalla rete radiofonica SWR2 Jazz, la rivista Jazz thing ha incluso il suo album «Stardust Crystals» tra le più interessanti proposte del 2020. Yumi Ito forma un trio con il «poeta della batteria» Iago Fernández e il bassista Kuba Dworak e un duo con il chitarrista Szymon Mika.

yumiito.ch

Discografia:

Ekual
Yumi Ito & Szymon Mika
(2021)

Stardust Crystals
Yumi Ito Orchestra
(2020)

Ypsilon
Yumi Ito & Yves Theiler
(2018)

Intertwined
Yumi Ito w/ Yves Theiler, Gabriel Dalvit, Yuri Goloubev
(2016)

Sc’ööf

Sc’ööf è una band sperimentale che ha creato un proprio linguaggio sonoro pieno di brio, audace e provocatorio. La passione per i groove di una bizzaria accattivante e la smodata energia dal vivo rendono Sc’ööf un’eccitante scoperta ricca di sorprese.

Il processo creativo del gruppo è caratterizzato da un atteggiamento contemplativo e dal gusto per la ricerca fondamentale, che si riverberano con forza nella sua musica. Estendendo tale atteggiamento alle questioni di risonanza sociale e rilevanza culturale, i membri di Sc’ööf – Amadeus Fries (batteria), Christian Zemp (chitarra), Elio Amberg (sassofono) e Noah Arnold (sassofono) – sono stati la forza trainante dietro alla nascita del «Club Dänemark», che funge simultaneamente da think tank collettivo, organizzatore di eventi transdisciplinari ed etichetta discografica.

www.daenemark.club/scoeoef.html

Discografia:

CDR003SA (2022)

Weaving Elephants (2020)

Kreidenfels (2017)

UASSYN

Da quando esiste UASSYN, Silvan Jeger (basso), Vincent Glanzmann (batteria) e Tapiwa Svosve (sassofono) cercano di portare alla luce un nucleo comune. Dopo parecchie discussioni su marciapiedi logori, pierogi consumati nelle aree di servizio polacche, «street-art» nello spazio pubblico di Zurigo e tournée all’estero, nella primavera 2021 è uscito il loro album d’esordio «ZACHARYA» presso la Double Moon Records all’interno della collana «Next Generation», curata insieme alla rivista Jazz thing.

UASSYN punta a una crescita comune, sia all’interno della band che con le persone che il trio incontra lungo il suo percorso e con l’universo che lo circonda. I tre musicisti non si concepiscono quindi come un gruppo chiuso ma quale costrutto sociale. Grazie a collaborazioni che nascono in maniera naturale, persone legate da rapporti di amicizia e orizzonti comuni di tutte le discipline e ambiti vengono coinvolti nello spirito di UASSYN e sono invitati a sentirsi come parte fondamentale di questo costrutto.

uassyn.com

Discografia: ZACHARYA (2021)

Gruppi/artisti e artiste sostenuti

2022 2024

UASSYN

Yumi Ito

2021 – 2023

Sc’ööf

Hely

District Five

2020 – 2022

IKARUS

KALI Trio

Woodism

2019 – 2021

Marie Kruttli Trio

Lucia Cadotsch

2018 – 2020

Gauthier Toux Trio

Trio Heinz Herbert

Yves Theiler Trio

2017 – 2019

Florian Favre Trio

Kaos Protokoll

Luca Sisera Roofer

2016 – 2018

The Great Harry Hillman

Schnellertollermeier

2015 – 2017

Pilgrim

2014 – 2016

Yilian Canizares & Ochumare

PommelHORSE

2013 – 2015

Tobias Preisig Quartet

VEIN

2011 – 2013

Andreas Schaerer’s Hildegard lernt fliegen

Marc Perrenoud Trio

Plaistow

2010 – 2012

Elina Duni Quartet

RUSCONI

2009 2011

ColinVallonTrio

Leo Tardin GRAND PIANORAMAX

2008 2010

Christoph Stiefel Trio

Manuel Mengis Gruppe 6

Lucien Dubuis Trio

Tre

Lucas Niggli ZOOM/BIG ZOOM/ZOOM & ARTE Quartet

2007 2009

Nik Bärtsch’s RONIN

Lucas Niggli ZOOM/BIG ZOOM/ZOOM &’ARTE Quartet

2006 2008

Pago Libre

Dal 2005, Pro Helvetia promuove giovani gruppi jazz svizzeri selezionati con un programma di sostegno triennale, rivolto a formazioni già note su scala sovraregionale che vantano un’esperienza di tournée internazionali e intendono rafforzare la propria visibilità all’estero. Il programma comprende il sostegno di tournée, servizi di coaching e aiuti nell’ambito della promozione.

Dopo aver terminato la valutazione, questo programma di sostegno si concluderà a dicembre 2024. Le candidature sono chiuse.